Report

OFFERTA FORMATIVA AMBIENTALE

Immagine abstract
Abstract: 
I dati raccolti tracciano una panoramica dell'offerta formativa su tematiche specialistiche ambientali fornita dal Sistema Nazionale per la Protezione dell’Ambiente (SNPA), costituito dalle Agenzie Regionali e Provinciali per l'Ambiente (ARPA/APPA) e dall’ISPRA, sia attraverso corsi di formazione, sia mediante percorsi di alternanza formazione lavoro (tirocini curriculari ed extra-curriculari, percorsi di Alternanza Scuola-Lavoro). Le iniziative formative messe in atto nel Sistema sono volte ad accrescere la cultura e le competenze specialistiche degli operatori delle Agenzie e dell’ISPRA, nonché di altri soggetti esterni, in relazione all'evoluzione della normativa, delle metodologie e delle tecniche volte al ripristino, alla conservazione e alla protezione ambientale. Le iniziative formative promosse hanno anche l'obiettivo di creare un sistema di conoscenze condiviso, armonizzando strumenti e metodi da applicare in campo ambientale. In relazione ai corsi di formazione, aumenta sensibilmente, rispetto al 2017, il numero delle ore di formazione erogate (poco meno di 6.000) così come il numero di operatori raggiunti interni ed esterni al Sistema (9.872). I tirocini attivati nel corso del 2018, pari a 664, e i percorsi di ASL attivati nell'anno scolastico 2017/2018, frequentati da 849 studenti, rappresentano per le Agenzie ambientali e per l'ISPRA un importante collegamento con il mondo dell’istruzione e dell’alta formazione, oltre a costituire fondamentali strumenti di promozione e diffusione della cultura ambientale nonché di valorizzazione del territorio e dell’ambiente in generale.
Descrizione: 
L'indicatore restituisce un quadro dell'offerta formativa sulle tematiche ambientali proposta dal Sistema Nazionale per la Protezione dell'Ambiente (SNPA), composto dalla rete delle Agenzie Regionali e Provinciali per l'Ambiente (ARPA/APPA) e dall’ISPRA.
Le iniziative formative sono prevalentemente finalizzate ad aggiornare le conoscenze e accrescere le specifiche competenze anziché a creare nuove professionalità. Le modalità di erogazione dei corsi di formazione sono ancora prevalentemente in presenza, spesso con lo svolgimento di attività formative di tipo esperienziale. I dati relativi all'offerta formativa ambientale si riferiscono anche ai percorsi di tirocinio attivati nell'ambito di convenzioni con università, istituti scolastici e altri enti di formazione e ai percorsi di Alternanza Scuola-Lavoro (ASL). Quest’ultimi si rivolgono agli studenti dell’ultimo triennio delle scuole secondarie di secondo grado, resi obbligatori dalla riforma della “Buona Scuola” prevista dalla legge 107/2015 e oggi, con l’entrata in vigore della legge di bilancio 2019, modificati nella sostanza e rinominati “Percorsi per le competenze trasversali e per l’orientamento”.
In particolare, le informazioni sono relative a: numero di corsi organizzati, suddivisi in base alla modalità di erogazione (in presenza, a distanza, mista); numero dei partecipanti, ripartiti per genere e per appartenenza o meno alle Agenzie e all’ISPRA; ore di formazione erogate; numero di corsi finanziati con fondi interni ed esterni alle Agenzie e all'ISPRA. Sono evidenziate anche le principali aree tematiche oggetto di formazione. Per i tirocini e i percorsi di ASL le informazioni riguardano: numero di tirocini e percorsi di ASL attivati, partecipazione per genere, tematiche trattate e tipologia di tirocini attivati (curriculari ed extra-curriculari).


Scopo: 
Fornire un quadro di riferimento sull'offerta formativa ambientale promossa dal SNPA (ISPRA-ARPA/APPA).
Rilevanza: 
È di portata nazionale oppure applicabile a temi ambientali a livello regionale ma di significato nazionale
È semplice, facile da interpretare
Misurabilità: 
Adeguatamente documentati e di fonte nota
Aggiornati a intervalli regolari e con procedure affidabili
Facilmente disponibili o resi disponibili a fronte di un ragionevole rapporto costi/benefici
Solidità: 
È ben fondato in termini tecnici e scientifici
Presenta attendibilità e affidabilità dei metodi di misura e raccolta dati
Comparabilità nel tempo
Comparabilità nello spazio
Riferimenti normativi: 
Non vi sono riferimenti normativi.
Obiettivi fissati dalla normativa: 
Le norme di riferimento non fissano alcun obiettivo.
DPSIR: 
Risposta
Tipologia indicatore: 
Descrittivo (tipo A)
Riferimenti bibliografici: 
Conclusioni del Consiglio del 12 maggio 2009 su un quadro strategico per la cooperazione europea nel settore dell’istruzione e della formazione («ET 2020»)
Raccomandazioni del Consiglio del 19 dicembre 2016 sui percorsi di miglioramento del livello delle competenze: nuove opportunità per gli adulti
Raccomandazione del Parlamento Europeo e del Consiglio del 18 dicembre 2006 relativa a competenze chiave per l’apprendimento permanente
Raccomandazione del Parlamento Europeo e del Consiglio del 22 maggio 2018 relativa a competenze chiave per l’apprendimento permanente
Raccomandazione (UE) 2017/761 della Commissione del 26/04/2017 sul pilastro europeo dei diritti sociali
Transforming our World: the 2030 Agenda for Sustainable Development, UN, 2015
https://ambienteinforma-snpa.it/
Limitazioni: 
L'indicatore fa riferimento unicamente ai dati rilevati nell'ambito del Sistema nazionale per la protezione dell'ambiente (ISPRA-ARPA/APPA) e andrebbe esteso anche all'intero panorama di enti e istituzioni che a vario titolo si occupano di formazione ambientale.
Ulteriori azioni: 
Aggiornamento dell'indicatore con modifiche e integrazioni concordate nell'ambito del SNPA e con altri enti impegnati nel campo della formazione ambientale.
Frequenza rilevazione dati: 
Annuale
Accessibilità dei dati di base: 
Utilizzati i dati SNPA (ISPRA-ARPA/APPA) raccolti mediante somministrazione di tabelle/questionari.
https://ambienteinforma-snpa.it
Fonte dei dati di base: 
SNPA (Sistema Nazionale per la protezione dell’ambiente)
Unità di misura: 
Numero (n.)
Descrizione della metodologia di elaborazione: 
L'indicatore relativo all'offerta formativa ambientale è ottenuto attraverso: 1) la sommatoria dei corsi di formazione realizzati 2) la sommatoria delle ore di formazione erogate; 3) la sommatoria dei corsisti; 4) il calcolo delle ore di formazione erogate in media per corso; 5) il calcolo dei corsisti in media per corso; 6) la percentuale di partecipazione ai corsi per genere; 7) la percentuale delle aree tematiche trattate nei corsi; 8) la sommatoria dei tirocini e dei percorsi di Alternanza Scuola-Lavoro (ASL) attivati; 9) la percentuale di partecipazione per genere ai tirocini, sia curriculari sia extra-curriculari, e ai percorsi di ASL; 10) la percentuale delle aree tematiche oggetto dei tirocini e dei percorsi di ASL.
Core set: 
SDGs Indicators
Tipo rappresentazione: 
Grafico
Tabella
Periodicità di aggiornamento: 
Annuale
Copertura spaziale: 
Nazionale, regionale
Copertura temporale: 
2018
Come per le edizioni precedenti dell'Annuario dei dati ambientali, l'indicatore si riferisce unicamente ai dati rilevati nell'ambito del Sistema Nazionale per la Protezione dell'Ambiente (SNPA) e, pertanto, non fornisce un quadro esaustivo del fenomeno. Per aumentare la qualità dell'indicatore la rilevazione dell'offerta formativa ambientale dovrebbe comprendere anche i dati provenienti da enti e istituzioni che si occupano di formazione ambientale in Italia.
Stato: 
Buono
Trend: 
Non definibile
Descrizione dello stato e trend: 
Nel 2018, si rileva un significativo incremento dell’offerta formativa ambientale da parte del SNPA (ISPRA-ARPA/APPA) rispetto all’anno precedente. Sono 638, infatti, contro i 167 censiti nel 2017, i corsi di formazione su tematiche ambientali svolti con il coinvolgimento di 9.872 partecipanti (6.348 nel 2017), per un totale di 5.934 ore di formazione erogate (2.064 nel 2017). L’ARPAE Emilia-Romagna si distingue per l'elevato numero di corsi di formazione attivati: 433 iniziative formative con quasi 3.300 adesioni (Tabella 1). I tirocini formativi su tematiche ambientali attuati nel 2018, complessivamente 664, presentano un deciso incremento (+31%) rispetto alle 461 attivazioni del 2017 (Tabella 3). Registra, invece, una flessione pari al 35% la formazione erogata attraverso la modalità dei percorsi di Alternanza Scuola-Lavoro (ASL) nell’anno scolastico 2017/2018, con 849 studenti formati rispetto ai 1.301 dell’a. s. 2016-2017. Sono 118 gli istituti scolastici coinvolti (Tabella 4).

Commenti: 
Il significativo aumento dei corsi promossi nel 2018, rispetto al 2017, evidenzia l’importante sforzo compiuto dalle Agenzie ARPA/APPA e dall’ISPRA, nell’ambito del SNPA, i cui percorsi formativi sono realizzati facendo ricorso prevalentemente a fondi interni: i corsi autofinanziati costituiscono, infatti, il 98% delle iniziative formative. I corsi di formazione si rivolgono prioritariamente al personale interno che costituisce l’83% dei partecipanti complessivi, a eccezione dell’ISPRA i cui corsi coinvolgono prevalentemente personale esterno (90% dei corsisti) (Tabella 2). I corsi di formazione sono sviluppati quasi esclusivamente mediante l’utilizzo di metodologie didattiche tradizionali in aula e sul campo, mentre le metodologie formative a distanza (e-learning/blended) sono adottate solo per il 5% dei corsi erogati. Per quanto riguarda la partecipazione per genere, nel 2018 la presenza femminile (52%) è maggiore di quella maschile (48%), superandola di 4 punti percentuali (Figura 1). La molteplicità dei temi considerati evidenzia l’ampiezza dei settori d’interesse del Sistema. Due tematiche appaiono preponderanti: “Atmosfera” e “Idrosfera”, affrontate rispettivamente nel 21% e nel 17% dei corsi di formazione promossi (Figura 2). Per quanto riguarda i progetti di Alternanza Scuola-Lavoro (ASL) erogati nell’anno scolastico 2017/2018, nonostante la flessione del 35% del numero di studenti formati (849) rispetto all’a. s. precedente (1.301), risulta comunque significativa la risposta delle Agenzie attraverso questa modalità sia in termini di progettualità sia di ospitalità degli studenti delle scuole secondarie di secondo grado (Tabella 4). In linea con il 2017, si evidenzia l'attenzione verso le aree tematiche "Idrosfera" e “Rifiuti” (Figura 7). “Idrosfera” si conferma quella maggiormente affrontata anche nei tirocini formativi, seguita dalla tematica “Atmosfera” (Figura 4). La partecipazione maschile ai progetti di ASL è del 61%, quella femminile del 39% (Figura 6), mentre per i tirocini formativi la partecipazione maschile è del 49% e quella femminile del 51% (Figura 3).
Allegati: 
AllegatoDimensione
File Tabella 1.xlsx14.13 KB
File Tabella 2.xlsx12.27 KB
File Tabella 3.xlsx12.26 KB
File Tabella 4.xlsx13.18 KB
Image icon Figura 1.jpg28.76 KB
File Figura 1.xlsx12.41 KB
Image icon Figura 2.jpg111.59 KB
File Figura 2.xlsx15.1 KB
Image icon Figura 3.jpg26.55 KB
File Figura 3.xlsx10.91 KB
Image icon Figura 4.jpg108.14 KB
File Figura 4.xlsx13.06 KB
Image icon Figura 5.jpg29.4 KB
File Figura 5.xlsx10.73 KB
Image icon Figura 6.jpg27.4 KB
File Figura 6.xlsx10.78 KB
Image icon Figura 7.jpg108.34 KB
File Figura 7.xlsx13.92 KB