RETE NATURA 2000

Autori: 
Stefania Ercole
Immagine abstract
Abstract: 
La Rete Natura 2000 è costituita in Italia da 2.636 siti, per una superficie totale al netto delle sovrapposizioni, di 5.843.817 ettari a terra, pari al 19,38% del territorio nazionale e una superficie a mare di 2.071.607 ettari pari al 13,42% delle acque (dati aggiornati al dicembre 2020). Nell’ultimo biennio si è registrato un incremento delle aree tutelate soprattutto in ambito marino con la progressiva definizione della Rete a mare. Le percentuali di copertura della Rete a livello nazionale sono rilevanti anche in relazione ai target della nuova Strategia Europea per la Biodiversità al 2030 e nelle diverse regioni e province autonome sono piuttosto eterogenee, passando dal 12% (Emilia-Romagna) al 36% (Abruzzo) per le superfici a terra, e da percentuali inferiori all’1% (Marche) al 27% (Toscana) per le superfici a mare. Sono state designate complessivamente 636 ZPS e 2.357 SIC-ZSC (di cui 357 di tipo C, ovvero SIC-ZSC coincidenti con ZPS). Prosegue il processo di trasformazione dei SIC in ZSC con 2.286 ZSC designate (aprile 2021).
Descrizione: 
Indicatore di risposta che presenta il numero e la superficie a livello nazionale e regionale delle Zone di Protezione Speciale (ZPS, istituite ai sensi della Direttiva Uccelli), dei Siti d'Importanza Comunitaria/Zone Speciali di Conservazione (SIC-ZSC, istituite ai sensi della Direttiva Habitat), nonché il numero e la superficie netta dei siti della Rete Natura 2000 nel suo complesso. L’indicatore mostra anche l’avanzamento del processo di designazione delle ZSC.
Scopo: 
Valutare a livello nazionale e regionale la consistenza e l'estensione delle ZPS e dei SIC-ZSC e la percentuale di superficie a terra e a mare coperta dalla Rete Natura 2000 nel suo complesso.
RILEVANZA - L'indicatore: 
È di portata nazionale oppure applicabile a temi ambientali a livello regionale ma di significato nazionale
È in grado di descrivere il trend senza necessariamente fornire una valutazione dello stesso
È semplice, facile da interpretare
Fornisce una base per confronti a livello internazionale
MISURABILITÀ - I dati utilizzati per la costruzione dell’indicatore sono/hanno: 
Adeguatamente documentati e di fonte nota
Facilmente disponibili o resi disponibili a fronte di un ragionevole rapporto costi/benefici
Un’ “adeguata” copertura spaziale
Un’ “idonea” copertura temporale
SOLIDITÀ - L'indicatore: 
È basato su standard nazionali/internazionali e sul consenso nazionale/internazionale circa la sua validità
È ben fondato in termini tecnici e scientifici
Presenta attendibilità e affidabilità dei metodi di misura e raccolta dati
Comparabilità nel tempo
Comparabilità nello spazio
Principali riferimenti normativi e obiettivi: 
La Rete Natura 2000 è una rete ecologica per la conservazione della biodiversità, diffusa su tutto il territorio dell'Unione Europea, costituita da: - Zone di Protezione Speciale (ZPS) istituite dagli Stati membri ai sensi della Direttiva Uccelli 79/409/CEE (successivamente abrogata e sostituita integralmente da 2009/147/CE che ne mantiene gli obiettivi fondamentali), recepita in Italia con Legge n. 157 dell'11 febbraio 1992; la Direttiva Uccelli è finalizzata alla protezione e gestione di tutte le specie di uccelli viventi naturalmente allo stato selvatico nel territorio europeo e ne disciplina lo sfruttamento; - Siti di Interesse Comunitario (SIC), identificati dagli Stati membri ai sensi della Direttiva Habitat 92/43/CEE (recepita in Italia con DPR 357/97 modificato ed integrato dal DPR 120/2003) per garantire il mantenimento a lungo termine degli habitat naturali e delle specie di flora e fauna selvatiche minacciati o rari a livello comunitario; i SIC vengono successivamente designati quali Zone Speciali di Conservazione (ZSC) come previsto dall’articolo 4 della Direttiva. Scopo della Direttiva Habitat è "salvaguardare la biodiversità mediante la conservazione degli habitat naturali, nonché della flora e della fauna selvatiche nel territorio europeo degli Stati membri al quale si applica il trattato" (art 2). Per il raggiungimento di questo obiettivo stabilisce misure volte ad assicurare il mantenimento o il ripristino in uno stato di conservazione soddisfacente, degli habitat e delle specie di interesse Comunitario elencati nei suoi allegati. La Direttiva stabilisce norme per la gestione dei siti Natura 2000 e la Valutazione d'Incidenza (art 6), il finanziamento (art 8), il monitoraggio e l'elaborazione di rapporti nazionali sull'attuazione delle disposizioni della Direttiva (articoli 11 e 17) e il rilascio di eventuali deroghe (art. 16).
L'obiettivo generale fissato dalla normativa di riferimento è, quindi, il mantenimento dello stato di conservazione favorevole delle aree comprese nella Rete Natura 2000, che rappresentano ambienti di grande importanza per habitat e specie animali e vegetali e, in generale, per la conservazione della biodiversità. La designazione delle ZSC, prevista dall’articolo 4 della Direttiva Habitat e dell’art 3 comma 2 del D.P.R. 357/97 e s.m.i, è un passaggio fondamentale per la piena attuazione della Rete Natura 2000 perché garantisce l’entrata a pieno regime di misure di conservazione sito specifiche e offre una maggiore sicurezza per la gestione della rete.
DPSIR: 
Risposta
Tipologia indicatore: 
Efficacia delle politiche (tipo D)
Riferimenti bibliografici: 
-
Limitazioni: 
L’indicatore non tiene conto delle sovrapposizioni tra la Rete Natura 2000 e le altre tipologie di aree naturali protette e non può quindi essere impiegato per la stima della superficie complessiva soggetta a tutela, al netto delle sovrapposizioni. Inoltre l’indicatore non analizza lo stato di attuazione degli strumenti di gestione all’interno dei siti della Rete (piani di gestione, misure di conservazione, ecc.).
Ulteriori azioni: 
-
Frequenza rilevazione dati: 
Non definibile
Accessibilità dei dati di base: 
Dati ottenuti attraverso la consultazione del sito del MiTE https://www.minambiente.it/pagina/sic-zsc-e-zps-italia
Fonte dei dati di base: 
MiTE (Ministero della Transizione Ecologica).
Descrizione della metodologia di elaborazione: 
Per ciascuna regione/provincia autonoma viene riportato numero e superficie delle ZPS, dei SIC-ZSC, compresi i siti di tipo C, nonché della Rete Natura 2000 nel suo complesso (superficie netta escluse le sovrapposizioni). Sono riportate anche le percentuali coperte a terra e a mare dalla Rete Natura2000 per ciascuna regione/provincia autonoma e per l’intero territorio nazionale.
Core set: 
EEA - CSI
7EAP - Dati sull'ambiente
SDGs Indicators
Periodicità di aggiornamento: 
Annuale
Copertura spaziale: 
Nazionale
Regionale 20/20
Copertura temporale: 
2003 – 2021 (Aprile)
L’informazione utilizzata per il popolamento dell’indicatore costituisce un dato fondamentale ai fini della rappresentazione della consistenza della Rete Natura 2000 in Italia e della situazione per ogni regione/provincia autonoma. La Rete rappresenta la realtà più significativa nell’ambito delle politiche comunitarie di protezione della natura. L’informazione presenta una buona affidabilità e accuratezza, nonché un’ottima comparabilità nel tempo e nello spazio.
Stato: 
Buono
Descrizione/valutazione dello stato: 
Lo stato può essere considerato buono per quanto concerne il processo di definizione della Rete Natura 2000 in Italia, in considerazione delle percentuali di copertura a terra (19,38%) e a mare (13,42%) raggiunte nel dicembre 2020, con un considerevole aumento delle aree tutelate soprattutto in ambiente marino. Tali percentuali sono rilevanti anche in relazione ai nuovi obiettivi della Strategia Europea per la biodiversità al 2030.
Trend: 
Positivo
Descrizione/valutazione del trend: 
Il trend è positivo in quanto il processo di individuazione e di espansione della Rete Natura 2000 prosegue con la designazione di nuovi siti, arrivati nel dicembre 2020 a 2.636 tra SIC-ZSC e ZPS. La superficie a terra complessiva inclusa nella rete è di 5.843.817 ettari e la superficie a mare è più che triplicata nell’ultimo biennio (dicembre 2017- dicembre 2020), passando da 587.771 a 2.071.607 ettari (estensioni calcolate al netto delle sovrapposizioni). Si sta concludendo, inoltre, il processo di trasformazione dei SIC in ZSC.
Commenti: 
La Rete Natura 2000 in Italia ad oggi è costituita da 2.636 siti, per una superficie totale netta a terra di 5.843.817 ettari, pari al 19,38% del territorio nazionale e una superficie a mare di 2.071.607 ettari pari all’13,42% delle acque (Tabella 1, Figura 1). L’incremento di aree tutelate avvenuto nell’ultimo biennio riguarda soprattutto l’ambiente marino, con la progressiva definizione della Rete a mare. Le percentuali di copertura della Rete nelle diverse regioni e province autonome sono piuttosto eterogenee, oscillano dal 12% (Emilia-Romagna) al 36% (Abruzzo) per le superfici a terra e da valori inferiori all’1% (Marche) al 27% (Toscana) per le superfici a mare (Figura 1; Tabella 2).
Sono stati designati complessivamente 636 ZPS e 2.357 SIC-ZSC ovvero: 279 ZPS, 2.000 SIC-ZSC e 357 siti di tipo C (=SIC-ZSC coincidenti con ZPS) (Tabella 2). Relativamente all’individuazione delle ZPS dopo la forte crescita nel numero e nella superficie registrata fino al 2007, era seguita una stabilizzazione, interrotta nell’ultimo biennio, poiché dalle 613 ZPS del 2018 si è passati alle 636 ZPS del dicembre 2020, con un notevole aumento anche della superficie protetta (da 4.413.315 a 5.408.788 ettari) (Figura 2). Anche il numero e dell’estensione dei SIC-ZSC mostra nell’ultimo biennio un incremento di superficie protetta (Figura 3). La progressiva trasformazione dei SIC in ZSC ha portato alle 2.286 ZSC dell’aprile 2021 (Figura 4).
  • Titolo Tabella 1: Siti della Rete Natura 2000 per ogni Regione/Provincia Autonoma: numero totale, estensione totale in ettari e percentuale a terra e a mare, al netto delle eventuali sovrapposizioni fra i SIC-ZSC e le ZPS (agg. dicembre 2020)
    Fonte MiTE
    Note La superficie del sito IT1201000 (Parco Nazionale del Gran Paradiso), ricadente in parte in Valle d'Aosta e in parte in Piemonte, è stata attribuita a ciascuna Regione per la parte effettivamente ricadente nel proprio territorio. La superficie del sito IT7110128 (Parco Nazionale Gran Sasso-Monti della Laga) ricadente in Abruzzo, Lazio e Marche, è stata attribuita a ciascuna Regione per la parte effettivamente ricadente nel proprio territorio.La superficie del sito IT7120132 (Parco Nazionale d'Abruzzo) ricadente in Abruzzo, Lazio e Molise, è stata attribuita a ciascuna Regione per la parte effettivamente ricadente nel proprio territorio. Poichè i siti IT3230085, IT3230006 e IT3230089 cadono in parte in Veneto ed in parte in Friuli, il calcolo delle superfici è stato effettuato attribuendo a ciascuna Regione la parte di sito effettivamente ricadente nel proprio territorio. Numero ed estensione dei siti sono stati calcolati escludendo le sovrapposizioni fra i SIC-ZSC e le ZPS. .
    Legenda simbolo " -" per le Regioni e PA che non hanno territorio a mare

    Regione/Provincia autonoma Numero di siti (ZPS + SIC/ZSC) Superficie a terra Superficie a mare
    n. ha % ha %
    Piemonte 151 404,001 15.91% / /
    Valle d'Aosta 30 98,948 30.34% / /
    Lombardia 246 373,555 15.65% / /
    Bolzano-Bozen 44 150,047 20.28% / /
    Trento 143 176,217 28.39% / /
    Veneto 131 414,298 22.58% 26,361 7.54%
    Friuli-Venezia Giulia 66 153,176 19.35% 5,411 6.50%
    Liguria 133 139,959 25.84% 9,133 1.67%
    Emilia-Romagna 159 265,699 11.84% 34,874 16.04%
    Toscana 157 327,005 14.23% 442,636 27.08%
    Umbria 102 130,094 15.38% / /
    Marche 96 141,588 15.09% 1,241 0.32%
    Lazio 200 398,086 23.14% 59,689 5.28%
    Abruzzo 58 387,084 35.87% 3,410 1.36%
    Molise 88 118,725 26.76% 0 0
    Campania 123 373,031 27.45% 25,071 3.05%
    Puglia 87 402,514 20.60% 334,421 21.76%
    Basilicata 64 174,558 17.48% 35,002 5.93%
    Calabria 185 289,805 19.22% 34,050 1.94%
    Sicilia 245 470,893 18.32% 650,169 17.23%
    Sardegna 128 454,533 18.86% 410,140 18.29%
    ITALIA 2,636 5,843,817 19.38% 2,071,607 13.42%
  • Titolo Tabella 2: Numero e estensione totale a terra e a mare in ettari e in percentuale rispetto al territorio complessivo regionale, rispettivamente delle ZPS, dei SIC-ZSC e dei siti di tipo C (SIC-ZSC coincidenti con ZPS) nelle Regioni e Province Autonome (agg. dicembre 2020)
    Fonte MiTE
    Note La superficie del sito IT1201000 (Parco Nazionale del Gran Paradiso), ricadente in parte in Valle d'Aosta e in parte in Piemonte, è stata attribuita a ciascuna Regione per la parte effettivamente ricadente nel proprio territorio. La superficie del sito IT7110128 (Parco Nazionale Gran Sasso-Monti della Laga) ricadente in Abruzzo, Lazio e Marche, è stata attribuita a ciascuna Regione per la parte effettivamente ricadente nel proprio territorio. La superficie del sito IT7120132 (Parco Nazionale d'Abruzzo) ricadente in Abruzzo, Lazio e Molise, è stata attribuita a ciascuna Regione per la parte effettivamente ricadente nel proprio territorio. Poiché i siti IT3230085, IT3230006 e IT3230089 cadono in parte in Veneto ed in parte in Friuli, il calcolo delle superfici è stato effettuato attribuendo a ciascuna Regione la parte di sito effettivamente ricadente nel proprio territorio.
    Legenda simbolo " -" per le Regioni e PA che non hanno territorio a mare

    Regione/Provincia autonoma Numero siti ZPS Superficie a terra ZPS Superficie a mare ZPS Numero siti SIC-ZSC Superficie a terra SIC-ZSC Superficie a mareSIC-ZSC Numero siti di tipo C (SIC-ZSC/ZPS) Superficie a terra siti C Superficie a mare siti C
    n. ha % ha % n. ha % ha % n. ha % ha %
    Piemonte 19 143,163 5.64% / / 101 124,916 4.92% / / 31 164,906 6.50% / /
    Valle d'Aosta 2 40,624 12.46% / / 25 25,926 7.95% / / 3 45,713 14.02% / /
    Lombardia 49 277,655 11.64% / / 179 206,044 8.63% / / 18 19,769 0.83% / /
    Bolzano 0 0 0 / / 27 7,422 1.00% / / 17 142,626 19.28% / /
    Trento 7 124,192 20.01% / / 124 151,409 24.39% / / 12 2,941 0.47% / /
    Veneto 26 182,426 9.94% 571 0.16% 64 195,629 10.66% 26,317 7.53% 41 170,606 9.30% 0 0
    Friuli-Venezia Giulia 4 65,655 8.29% 231 0.28% 58 78,800 9.95% 2,648 3.18% 4 53,871 6.80% 2,760 3.32%
    Liguria 7 19,715 3.64% 0 0 126 138,067 25.49% 9,133 1.67% 0 0 0 0 0
    Emilia-Romagna 19 29,457 1.31% 0 0 72 78,134 3.48% 31,227 14.37% 68 158,107 7.04% 3,646 1.68%
    Toscana 19 33,531 1.46% 16,859 1.03% 94 214,030 9.31% 398,335 24.37% 44 98,119 4.27% 44,302 2.71%
    Umbria 5 29,123 3.44% / / 95 103,212 12.21% / / 2 18,121 2.14% / /
    Marche 19 116,740 12.45% 1,101 0.28% 69 94,488 10.07% 943 0.24% 8 10,204 1.09% 96 0.02%
    Lazio 18 356,370 20.71% 27,581 2.44% 161 98,567 5.73% 41,785 3.70% 21 24,233 1.41% 5 0.0004%
    Abruzzo 4 288,115 26.70% 0 0 42 216,557 20.07% 3,410 1.362% 12 36,036 3.34% 0 0
    Molise 3 33,877 7.64% 0 0 76 65,607 14.79% 0 0 9 32,143 7.24% 0 0
    Campania 15 178,750 13.15% 16 0.002% 92 321,375 23.65% 522 0.06% 16 17,304 1.27% 24,544 2.99%
    Puglia 7 100,842 5.16% 193,419 12.58% 75 232,771 11.91% 70,806 4.61% 5 160,837 8.23% 70,392 4.58%
    Basilicata 3 135,280 13.55% 0 0 41 38,672 3.87% 5,208 0.88% 20 30,020 3.01% 29,794 5.05%
    Calabria 6 248,476 16.48% 13,716 0.78% 179 70,430 4.67% 21,049 1.20% 0 0 0 0 0
    Sicilia 16 270,792 10.53% 560,213 14.85% 213 360,963 14.04% 148,950 3.95% 16 19,618 0.76% 34 0.001%
    Sardegna 31 149,710 6.21% 29,690 1.32% 87 269,537 11.18% 141,458 6.31% 10 97,235 4.03% 262,913 11.73%
    ITALIA 279 2,824,495 9.37% 843,399 5.46% 2,000 3,092,555 10.26% 901,792 5.84% 357 1,302,408 4.32% 438,486 2.84%
  • Titolo Figura 1: Estensione percentuale a terra e a mare della Rete Natura 2000 per l'Italia e per ciascuna Regione/Provincia Autonoma (% calcolate rispetto ai territori/acque regionali), al netto delle sovrapposizioni fra SIC-ZSC e ZPS (agg. dicembre 2020)
    Fonte Elaborazione ISPRA su dati MiTE

    Note La superficie del sito IT1201000 (Parco Nazionale del Gran Paradiso), ricadente in parte in Valle d'Aosta e in parte in Piemonte, è stata attribuita a ciascuna Regione per la parte effettivamente ricadente nel proprio territorio. La superficie del sito IT7110128 (Parco Nazionale Gran Sasso-Monti della Laga) ricadente in Abruzzo, Lazio e Marche, è stata attribuita a ciascuna Regione per la parte effettivamente ricadente nel proprio territorio.La superficie del sito IT7120132 (Parco Nazionale d'Abruzzo) ricadente in Abruzzo, Lazio e Molise, è stata attribuita a ciascuna Regione per la parte effettivamente ricadente nel proprio territorio. Poichè i siti IT3230085, IT3230006 e IT3230089 cadono in parte in Veneto ed in parte in Friuli, il calcolo delle superfici è stato effettuato attribuendo a ciascuna Regione la parte di sito effettivamente ricadente nel proprio territorio. Numero ed estensione dei siti sono stati calcolati escludendo le sovrapposizioni fra i SIC-ZSC e le ZPS.
  • Titolo Figura 2: Numero e superficie totale annua (a terra e a mare) delle Zone di Protezione Speciale (ZPS) in Italia (agg. dicembre 2020)
    Fonte Elaborazione ISPRA su dati MiTE

    Note Sono compresi nel computo anche i siti di tipo C (ZPS coincidenti con SIC-ZSC); non sono disponibili i dati del 2015 e del 2019.
  • Titolo Figura 3: Numero e superficie totale annua (a terra e a mare) dei SIC-ZSC in Italia (agg. dicembre 2020)
    Fonte Elaborazione ISPRA su dati MiTE

    Note Sono compresi nel computo anche i siti di tipo C (SIC-ZSC coincidenti con ZPS); non sono disponibili i dati del 2015 e del 2019.
  • Titolo Figura 4: Andamento del processo di designazione dei SIC in ZSC in Italia dal suo inizio all'aprile 2021
    Fonte Elaborazione ISPRA su dati MiTE

    Note Non sono disponibili i dati del 2015 e del 2018.