DINAMICA LITORANEA

Autori: 
Non compilato  
Abstract: 
Non compilato  
Descrizione: 
La costa è un'area in continua evoluzione e i suoi cambiamenti si evidenziano soprattutto in corrispondenza di litorali bassi e sabbiosi, con nuovi assestamenti della linea di riva e con superfici territoriali emerse e sommerse dal mare. La dinamica dei litorali dipende essenzialmente dall'azione del mare (moto ondoso, maree, correnti, tempeste), ma è influenzata anche da tutte quelle azioni dirette e indirette, naturali e antropiche, che intervengono sull'equilibrio del territorio costiero modificandone le caratteristiche geomorfologiche. L'estrazione di inerti dagli alvei dei fiumi, la messa in sicurezza degli argini e dei versanti montani riducono il flusso di sedimenti alle foci fluviali, destinato alla naturale distribuzione lungo i litorali. Gli insediamenti urbani e produttivi costieri, le infrastrutture viarie terrestri e marittime, incluse le opere di difesa costiera, invadono gli spazi marino - costieri e la loro presenza interagisce con la loro naturale evoluzione.
L'indicatore misura il trend evolutivo delle spiagge, in termini di perdita e acquisizione di suolo per effetto di tutte le cause dirette e indirette che agiscono in prossimità della costa.
In questa edizione è proposta una analisi sommaria del trend evolutivo dei litorali italiani nel periodo compreso tra il 2000 e il 2007 e proposto un confronto con i dati rilevati per il periodo 1950-1999.
I dati di riferimento per il calcolo dell'indicatore sono il risultato di elaborazioni condotte su cartografia di base a copertura nazionale:
* i fogli IGM scala 1:25.000 e le ortofoto del volo IT2000 scala 1:10.000 per il periodo 1950-1999
* le ortofoto del volo IT2006 scala 1:10.000 per il periodo 2000-2007.
Dai mosaici della cartografia IGM è stato determinato l'assetto della linea di riva di riferimento, dalle ortofoto del volo IT2000 e del volo IT2006, secondo la disponibilità, sono stati determinati andamenti più recenti della linea di riva a scala nazionale. L'analisi spaziale delle linee di riva 1950-1999 e 2000-2007 ha evidenziato i tratti di costa in avanzamento e in arretramento, le aree costiere sommerse ed emerse dal mare nei due periodi e le aree territoriali stabili, includendo in esse sia quelle naturalmente stabili, sia quelle stabilizzate con opere di protezione costiera.
Per la dinamica litoranea nel periodo 2000-2007, la diversità di scala di rappresentazione della cartografia di base (1:10.000 per le ortofoto, 1:25.000 per i fogli IGM) ha indotto a classificare come modificati, in avanzamento o in arretramento, solo i tratti di costa che superavano di +/-25 metri la linea di riva di riferimento, pertanto sono stati considerati stabili i tratti di costa che hanno subito variazioni verso mare o verso terra inferiori a 25 metri. Questa limitazione ha determinato l'esclusione dei fenomeni evolutivi inferiori ai 25 metri, che per spiagge poco ampie sono comunque molto significativi, e una probabile sottostima complessiva delle reali misure lineari e superficiali della costa in avanzamento e in arretramento. La lunghezza e la superficie delle aree sommerse ed emerse dal mare calcolate con il metodo esposto registrano e rappresentano tuttavia i casi di modificazione più gravi ed evidenti delle spiagge italiane nell'arco degli ultimi 40-50 anni.
Per l'esame dell'evoluzione dei litorali nel periodo 2000-2007, avendo a disposizione coperture territoriali con caratteristiche tecniche di rilevamento/acquisizione e rappresentazione comparabili, sono stati classificati come modificati, in avanzamento o in arretramento, quei tratti di costa dell'assetto della linea di riva 2007 che superavano di +/-5m quello della linea di riva rilevata dalla copertura del volo IT2000.
L'indicatore che ne deriva è un parametro sintetico utile e basilare per la valutazione dello stato complessivo delle spiagge italiane e rappresentativo del trend evolutivo.
Scopo: 
Disporre di informazioni sintetiche che siano di supporto alla definizione di strategie nazionali per la tutela delle coste e di piani di gestione in linea con le direttive europee di protezione e gestione delle zone costiere. L'indicatore dell'evoluzione morfodinamica delle spiagge, aggiornato periodicamente, è un parametro di base per la valutazione della vulnerabilità delle aree costiere e del grado di rischio a cui sono esposti centri urbani, infrastrutture e attività socio-economiche che si sviluppano in prossimità della costa. L'osservazione del trend di erosione delle spiagge è inoltre un dato di riferimento per determinare le soluzioni e le risorse economiche necessarie per mitigare il fenomeno, per valutare gli effetti e l'efficacia degli interventi di difesa costiera attuati, per individuare i sistemi di difesa costiera più idonei e compatibili con i principi di sostenibilità ambientale.
RILEVANZA - L'indicatore: 
Non compilato  
MISURABILITÀ - I dati utilizzati per la costruzione dell’indicatore sono/hanno: 
Non compilato  
SOLIDITÀ - L'indicatore: 
Non compilato  
Principali riferimenti normativi e obiettivi: 
Non compilato  
DPSIR: 
Pressione, Stato, Impatto
Tipologia indicatore: 
Non compilato  
Riferimenti bibliografici: 
Non compilato  
Limitazioni: 
Non compilato  
Ulteriori azioni: 
La valutazione del trend evolutivo della morfologia delle spiagge italiane richiede un monitoraggio periodo con rilievi di foto aeree zenitali a colori, uniforme in scala di rappresentazione e per copertura territoriale, e la definizione di metodologie standard di analisi cartografiche.
Frequenza rilevazione dati: 
Decennale
Quinquennale
Accessibilità dei dati di base: 
Non compilato  
Fonte dei dati di base: 
Non compilato  
Descrizione della metodologia di elaborazione: 
Fotointerpretazione della cartografia raster, digitalizzazione della linea di riva di riferimento sulla base dei mosaici delle tavole IGM in scala 1:25.000, digitalizzazione della linea di riva dalle ortofoto a colori del volo IT2000 e del volo IT2006, sovrapposizione ed analisi spaziale dei tratti e delle superfici di coste basse in avanzamento o in arretramento rispetto alla linea di riferimento
Core set: 
7EAP - Dati sull'ambiente
Periodicità di aggiornamento: 
Quadriennale
Copertura spaziale: 
Non compilato  
Copertura temporale: 
1950 – 1999, 2000-2007
Qualità dell'informazione: 
Non compilato  
Stato: 
Non compilato  
Descrizione/valutazione dello stato: 
Non compilato  
Trend: 
Non compilato  
Descrizione/valutazione del trend: 
Non compilato  
Commenti: 
Non compilato  
Non ci sono allegati.