AREE A PERICOLOSITÀ IDRAULICA

Autori: 
Carla Iadanza, Alessandro Trigila
Abstract: 
L'indicatore fornisce informazioni sulle aree a pericolosità idraulica sul territorio nazionale. Le aree a pericolosità idraulica elevat, con tempo di ritorno fra 20 e 50 anni, sono il 4,1% del territorio nazionale (12.405 km2), le aree a pericolosità media, con tempo di ritorno fra 100 e 200 anni, sono l’8,4% (25.398 km2), quelle a pericolosità bassa, scenario massimo atteso, raggiungono il 10,9% del territorio nazionale (32.961 km2).
Descrizione: 
L'indicatore fornisce informazioni sulla mosaicatura ISPRA delle aree a pericolosità idraulica, ovvero aree che potrebbero essere interessate da alluvioni.
L'ISPRA ha realizzato nel 2017 la nuova Mosaicatura nazionale (versione 4.0 - Dicembre 2017) delle aree a pericolosità idraulica, perimetrate dalle Autorità di Bacino Distrettuali. La mosaicatura è stata effettuata per i tre scenari di pericolosità individuati dal D. Lgs. 49/2010 (recepimento della Direttiva Alluvioni 2007/60/CE): elevata P3 con tempo di ritorno fra 20 e 50 anni (alluvioni frequenti), media P2 con tempo di ritorno fra 100 e 200 anni (alluvioni poco frequenti) e bassa P1 (scarsa probabilità di alluvioni o scenari di eventi estremi).
Scopo: 
Fornire un quadro sulle aree a pericolosità idraulica su base nazionale, regionale, provinciale e comunale.
RILEVANZA - L'indicatore: 
Non compilato  
MISURABILITÀ - I dati utilizzati per la costruzione dell’indicatore sono/hanno: 
Non compilato  
SOLIDITÀ - L'indicatore: 
Non compilato  
Principali riferimenti normativi e obiettivi: 
Non compilato  
DPSIR: 
Stato
Tipologia indicatore: 
Descrittivo (tipo A)
Riferimenti bibliografici: 
Trigila A., Iadanza C., Bussettini M., Lastoria B. (2018) Dissesto idrogeologico in Italia: pericolosità e indicatori di rischio. Edizione 2018. ISPRA, Rapporti 287/2018 (ISBN 978-88-448-0901-0)
Limitazioni: 
-
Ulteriori azioni: 
-
Frequenza rilevazione dati: 
Pluriennale
Accessibilità dei dati di base: 
Cartografia pubblicata sui siti delle Autorità di Bacino Distrettuali
Fonte dei dati di base: 
Non compilato  
Descrizione della metodologia di elaborazione: 
E' stata calcolata la superficie delle aree a pericolosità idraulica elevata P3, a pericolosità media P2 e a pericolosità bassa P1 sul territorio nazionale, su base regionale, provinciale e comunale.
Core set: 
Non compilato  
Periodicità di aggiornamento: 
Quadriennale
Copertura spaziale: 
Non compilato  
Copertura temporale: 
2017
Qualità dell'informazione: 
Non compilato  
Stato: 
Non definibile
Descrizione/valutazione dello stato: 
xxx
Trend: 
Non definibile
Descrizione/valutazione del trend: 
xxx
Commenti: 
Non compilato  
Non ci sono allegati.