Report

INFRASTRUTTURE TURISTICHE

Abstract indicatore: 
L’indicatore permette di quantificare la capacità ricettiva degli esercizi alberghieri, delle strutture complementari e dei Bed and Breakfast presenti sul territorio. Nonché stimare il grado di utilizzo delle strutture alberghiere.

Descrizione: 
L'indicatore riporta le principali informazioni concernenti l'offerta turistica, prendendo in esame la capacità degli esercizi ricettivi, in termini di numero di esercizi e di posti letto, nonché la densità per km2. Gli esercizi ricettivi sono suddivisi in - alberghieri: comprendono gli alberghi (indipendentemente dalla categoria) e le residenze turistico alberghiere; - complementari: comprendono campeggi e villaggi turistici, alloggi in affitto gestiti in forma imprenditoriale (case e appartamenti per vacanze, esercizi di affittacamere, attività ricettive in esercizi di ristorazione, unità abitative ammobiliate per uso turistico, residence, locande), alloggi agrituristici (locali situati in fabbricati rurali nei quali viene dato alloggio a turisti da imprenditori agricoli singoli o associati), altri esercizi (ostelli per la gioventù, case per ferie, rifugi alpini, bivacchi fissi, rifugi escursionistici o rifugi albergo, rifugi sociali d'alta montagna, foresterie per turisti) e bed and breakfast (strutture ricettive che offrono un servizio di alloggio e prima colazione per un numero limitato di camere e/o posti letto.
È stimato il grado di utilizzo di una struttura, in un determinato periodo, rispetto alla sua potenzialità massima, mediante l'indice di utilizzazione netta, definito come il rapporto tra le presenze (P) registrate negli esercizi e il numero di giornate letto di effettiva apertura (Ge) degli esercizio alberghieri (escluse le chiusure stagionali, per restauro o altre chiusure temporanee), dove Ge è dato dal prodotto del numero di giorni di apertura dell'esercizio (ge) per il numero di posti letto L [ I=P/(Ge)*100= P/( ge *L) *100].

Scopo: 
Quantificare la capacità ricettiva degli esercizi alberghieri, delle strutture complementari e dei bed and breakfast presenti sul territorio e la loro distribuzione.

Criteri di selezione: 
  • Misurabilità (i dati utilizzati per la costruzione dell'indicatore sono/hanno): 
    Adeguatamente documentati e di qualità nota [Accessibilità]
    Aggiornati a intervalli regolari secondo fonti e procedure affidabili [Tempestività e Puntualità]
    Facilmente disponibili o resi disponibili a fronte di un ragionevole rapporto costi/benefici
    Una "buona" copertura spaziale
    Una "buona" copertura temporale (almeno 5 anni)
  • Rilevanza e utilità (l'indicatore): 
    È di portata nazionale oppure applicabile a temi ambientali a livello regionale ma di significato nazionale
    È in grado di descrivere il trend in atto e l'evolversi della situazione ambientale
    È semplice, facile da interpretare
    Fornisce una base per confronti a livello internazionale
  • Solidità scientifica (l'indicatore): 
    È basato su standard nazionali/internazionali e sul consenso nazionale/internazionale circa la sua validità
    È ben fondato in termini tecnici e scientifici
    Presenta attendibilità e affidabilità dei metodi di misura e raccolta dati
    Comparabilità nel tempo
    Comparabilità nello spazio

Riferimenti normativi: 
Non compilato

Obiettivi fissati dalla normativa: 
L'indicatore non ha riferimenti diretti con specifici elementi normativi.
DPSIR: 
Determinante

Tipologia indicatore: 
Descrittivo (tipo A)

Riferimenti bibliografici: 
ISTAT, vari anni, Statistiche del turismo

Limitazioni: 
L'indicatore è sicuramente migliorabile, ma non si evidenziano limiti particolarmente rilevanti.

Ulteriori azioni: 
Censimento delle seconde case
Frequenza di rilevazione dei dati: 
Annuale

Accessibilità dei dati di base: 
http://dati.istat.it/ (SERVIZI/TURISMO)
http://demo.istat.it/

Fonte dei dati di base: 
ISTAT (Istituto Nazionale di Statistica)

Unità di misura dell'indicatore: 
Numero (n.)
Descrizione della metodologia di elaborazione: 
Rapporto, percentuale e variazione.
Indice di utilizzazione netta, è dato dal rapporto tra le presenze (P) registrate negli esercizi e il numero di giornate letto di effettiva apertura (Ge) degli esercizio alberghieri (escluse le chiusure stagionali, per restauro o altre chiusure temporanee), dove Ge è dato dal prodotto del numero di giorni di apertura dell'esercizio (ge) per il numero di posti letto I=P/Ge)*100= P/( ge *L) *100.


Tipo di rappresentazione: 
Grafico
Tabella

Copertura spaziale: 
Nazionale, Regionale (20/20)

Copertura temporale: 
1991-2016

Qualità dell'informazione: 
L'autorevolezza della fonte dei dati di base (ISTAT) garantisce che la qualità dell'informazione fornita dall'indicatore disponga di una buona comparabilità nel tempo e nello spazio, oltre a una buona copertura spaziale e temporale.

Periodicità di aggiornamento: 
Annuale


Stato e trend: 
Nel 2016 le infrastrutture turistiche presentano un notevole aumento in termini di numerosità degli esercizi ricettivi complessivi (6,4%). Ciò si deve alla crescita, rispetto al 2015, dei B&B (6,5%) e dei complementari (8,4%), in particolare gli “alloggi in affitto” (11,4%). Per gli alberghi, invece, continua la costante contrazione (-0,1%). In termini di numero di posti letto, si osserva complessivamente un lieve aumento (1,3%), frutto della variazione positiva per i B&B (6,9%) e per gli esercizi complementari (2,2%). L'utilizzazione netta degli esercizi alberghieri, sempre inferiore al 50%, nel 2016 aumenta di 1,2 punti percentuali rispetto al 2015, attestandosi al 43,7%. L'assegnazione dell'icona di Chernoff tiene conto dell'assenza di variazioni rilevanti.

Commenti: 
I totali riportati nelle tabelle possono risentire di lievi differenze dovute all'arrotondamento. La capacità totale degli esercizi ricettivi a livello nazionale, nel 2016, presenta una crescita del 6,4% rispetto all'anno precedente. Detto aumento si deve soprattutto ai B&B (6,5% rispetto al 2015) e agli Alloggi in affitto tra gli esercizi complementari (Tabella 1 – 2). In termini di densità ricettiva, nel 2016, in Italia si rilevano 16,4 posti letto/km2, in crescita dal 2002. Relativamente agli alberghi, la densità non differisce dall’anno precedente (0,11 esercizi alberghieri/km2 e 7,4 posti letto/km2). Per gli esercizi complementari (esclusi i B&B), invece, cresce leggermente ed è pari a 0,37 esercizi/km2 e 8,4 posti letto/km2 (Tabella 3).
A livello regionale, spiccano il Veneto con 39 posti letto/km2, Trentino-Alto Adige (28,7 posti letto/km2) e Liguria (27,9 posti letto/km2). Si tenga presente che quest’ultima ha una superficie territoriale di circa 5.400 km2 mentre il Veneto si estende per circa 18.400 km2. Da evidenziare anche la densità ricettiva della Valle d’Aosta, pari a 16,6 posti letto/km2 per una superficie di circa 3.260 km2 (Tabella 4).
L'indice di utilizzazione netta superiore al valore nazionale (43,7%) si registra in 7 regioni, tra cui Trentino-Alto Adige (58,8%) e Veneto (55,4%), con valori maggiori del 50% (Tabella 5).
  • Titolo: Tabella 1: Capacità degli esercizi alberghieri, degli esercizi complementari e dei Bed and Breakfast in Italia
    Fonte: Elaborazione ISPRA su dati ISTAT
    Legenda: a La voce "Alloggi in affitto iscritti al REC" dall'anno 2000 viene denominata "Alloggi in affitto"e include tutte le tipologie di alloggio in affitto gestite in forma imprenditoriale b Gli alloggi agro-turistici negli anni 1990-1995 sono inclusi nella voce "Altri esercizi" c Ostelli per la gioventù, case per ferie, rifugi alpini e simili. Dal 1990 al 1995 sono inclusi anche gli alloggi agro-turistici d Dal 2002 la tipologia "Bed and Breakfast" non viene più inserita nella voce "Altri esercizi", ma è rilevata separatamente "e Le variazioni annue delle variabili relative alla capacità delle strutture ricettive possono incorporare l’effetto spurio di revisioni straordinarie degli archivi degli esercizi ricettivi utilizzati dagli enti periferici del turismo che forniscono i dati di base. Tali processi di revisione e aggiornamento riguardano prevalentemente gli “Alloggi in affitto”, gli “Alloggi agro-turistici” e le “Altre strutture ricettive”" f In Friuli-Venezia Giulia e in Campania si rileva una discontinuità nei dati sugli esercizi extra-alberghieri, poiché sono state effettuate modifiche nei meccanismi di raccolta e di classificazione dei dati. Per la Calabria i dati sono al 2010, perché l'Ente Intermedio di rilevazione non ha trasmesso i dati per il 2011
    Tabella 1: Capacità degli esercizi alberghieri, degli esercizi complementari e dei Bed and Breakfast in Italia
    Anno Esercizi alberghieri Esercizi complementarie Bed and Breakfast d TOTALE esercizi ricettivi
    Campeggi e villaggi turistici Alloggi in affitto a Alloggi agro-turistici b Altri esercizi c TOTALE
    n. n. letti n. n. letti Superficie m2 *1.000 n. n. letti n. n. letti n. n. letti n. n. letti n. n. letti n. n. letti
    1990 36,166 1,703,542 2,319 1,228,098 72,057 19,807 163,145 - - 3,281 166,113 25,407 1,557,356 - - 61,573 3,260,898
    1991 35,792 1,708,033 2,299 1,227,025 65,565 16,816 153,270 - - 3,563 167,849 22,678 1,548,144 - - 58,470 3,256,177
    1992 35,371 1,722,977 2,341 1,266,969 66,372 12,147 132,819 - - 4,063 186,552 18,551 1,586,340 - - 53,922 3,309,317
    1993 34,889 1,724,996 2,279 1,224,791 62,632 10,977 96,335 - - 4,314 175,697 17,570 1,496,823 - - 52,459 3,221,819
    1994 34,549 1,724,333 2,346 1,223,671 59,716 14,906 115,820 - - 4,648 185,341 21,900 1,524,832 - - 56,449 3,249,165
    1995 34,296 1,738,031 2,346 1,269,582 62,811 19,056 139,758 - - 5,048 200,650 26,450 1,609,990 - - 60,746 3,348,021
    1996 34,080 1,764,651 2,367 1,308,308 62,737 25,863 227,626 2,496 31,554 3,010 173,498 33,736 1,740,986 - - 67,816 3,505,637
    1997 33,828 1,772,096 2,379 1,315,678 61,907 21,688 229,362 4,813 54,098 2,962 173,162 31,842 1,772,300 - - 65,670 3,544,396
    1998 33,540 1,782,382 2,375 1,311,006 62,799 25,340 247,419 5,275 59,024 3,001 175,045 35,991 1,792,494 - - 69,531 3,574,876
    1999 33,341 1,807,275 2,355 1,317,153 63,512 24,250 251,997 5,965 68,413 3,286 179,053 35,856 1,816,616 - - 69,197 3,623,891
    2000 33,361 1,854,101 2,376 1,314,010 63,356 68,933 467,933 6,816 77,171 5,733 196,783 83,858 2,055,897 - - 117,219 3,909,998
    2001 33,421 1,891,281 2,370 1,327,103 60,864 75,769 503,088 7,744 88,993 8,977 213,865 94,860 2,133,049 - - 128,281 4,024,330
    2002 33,411 1,929,544 2,374 1,329,274 - 61,479 525,882 8,682 102,981 3,431 192,506 75,966 2,150,643 4,338 19,398 113,715 4,099,585
    2003 33,480 1,969,495 2,530 1,343,134 - 58,526 520,336 9,474 111,066 3,560 187,047 74,090 2,161,583 5,774 27,543 113,344 4,158,621
    2004 33,518 1,999,729 2,529 1,327,588 - 56,586 528,350 10,301 123,392 3,797 187,552 73,213 2,166,882 7,796 38,966 114,527 4,205,577
    2005 33,527 2,028,452 2,411 1,344,242 - 68,385 594,078 11,758 139,954 3,577 190,859 86,131 2,269,133 10,278 52,948 129,936 4,350,533
    2006 33,768 2,087,010 2,506 1,357,208 - 68,376 606,481 12,874 155,107 4,618 228,892 88,374 2,347,688 12,565 64,212 134,707 4,498,910
    2007 34,058 2,142,786 2,587 1,331,879 - 61,810 571,933 13,941 168,595 3,559 193,687 81,897 2,266,094 15,094 76,701 131,049 4,485,581
    2008 34,155 2,201,838 2,595 1,360,935 - 66,000 602,800 15,465 191,099 3,859 198,834 87,919 2,353,668 18,189 93,544 140,263 4,649,050
    2009 33,976 2,228,639 2,573 1,324,383 - 69,225 551,177 15,230 194,115 3,963 198,142 90,991 2,267,817 20,463 103,905 145,430 4,600,361
    2010 33,999 2,253,342 2,610 1,353,729 - 71,130 560,368 16,639 215,707 4,085 198,497 94,464 2,328,301 21,852 117,209 150,315 4,698,852
    2011f 33,918 2,253,003 2,659 1,367,044 - 71,975 573,420 17,137 224,086 4,177 202,258 95,948 2,366,808 23,857 122,253 153,723 4,742,064
    2012 33,728 2,250,704 2,670 1,358,044 - 73,804 590,879 17,228 226,538 4,557 207,401 98,259 2,382,862 25,241 129,035 157,228 4,762,601
    2013 33,316 2,233,823 2,642 1,328,079 - 72,514 585,784 17,750 235,559 4,599 207,746 97,505 2,357,168 26,700 137,189 157,521 4,728,180
    2014 33,290 2,241,239 2,699 1,409,289 - 71,070 591,537 18,121 244,352 4,674 215,205 96,564 2,460,383 28,558 147,810 158,412 4,849,432
    2015 33,199 2,250,718 2,708 1,365,661 73,075 610,641 18,525 251,179 9,827 244,298 104,135 2,471,779 30,384 156,836 167,718 4,879,333
    2016 33,163 2,247,930 2,694 1,357,051 81,170 665,927 18,685 254,943 10,365 248,666 112,914 2,526,587 32,366 167,670 178,443 4,942,187
    Fonte: Elaborazione ISPRA su dati ISTAT
    LEGENDA:
    a La voce "Alloggi in affitto iscritti al REC" dall'anno 2000 viene denominata "Alloggi in affitto"e include tutte le tipologie di alloggio in affitto gestite in forma imprenditoriale
    b Gli alloggi agro-turistici negli anni 1990-1995 sono inclusi nella voce "Altri esercizi"
    c Ostelli per la gioventù, case per ferie, rifugi alpini e simili. Dal 1990 al 1995 sono inclusi anche gli alloggi agro-turistici
    d Dal 2002 la tipologia "Bed and Breakfast" non viene più inserita nella voce "Altri esercizi", ma è rilevata separatamente
    e Le variazioni annue delle variabili relative alla capacità delle strutture ricettive possono incorporare l’effetto spurio di revisioni straordinarie degli archivi degli esercizi ricettivi utilizzati dagli enti periferici del turismo che forniscono i dati di base. Tali processi di revisione e aggiornamento riguardano prevalentemente gli “Alloggi in affitto”, gli “Alloggi agro-turistici” e le “Altre strutturericettive”
    f In Friuli-Venezia Giulia e in Campania si rileva una una discontinuità nei dati sugli esercizi extra-alberghieri, poiché sono state effettuate modifiche nei meccanismi di raccolta e di classificazione dei dati. Per la Calabria i dati sono al 2010, perché l'Ente Intermedio di rilevazione non ha trasmesso i dati per il 2011
  • Titolo: Tabella 2: Capacità degli esercizi ricettivi, per tipologia di esercizio e per regione (2016)
    Fonte: Elaborazione ISPRA su dati ISTAT
    Legenda: a La voce "Alloggi in affitto iscritti al REC" dall'anno 2000 viene denominata "Alloggi in affitto" e include tutte le tipologie di alloggio in affitto gestite in forma imprenditoriale b Dal 2002 la tipologia "Bed and Breakfast" non viene più inserita nella voce "Altri esercizi", ma è rilevata separatamente - = il fenomeno non esiste oppure esiste e viene rilevato, ma i casi non si sono verificati
    Tabella 2: Capacità degli esercizi ricettivi, per tipologia di esercizio e per regione (2016)
    Regione/Provincia autonoma Esercizi alberghieri Esercizi complementari Bed and Breakfast b TOTALE esercizi ricettivi
    n. n. letti Campeggi e villaggi turistici Alloggi in affitto a Alloggi agro-turistici Altri esercizi TOTALE (escluso B&B) n. n. letti
    n. n. letti n. n. letti n. n. letti n. n. letti n. n. letti n. n. letti
    Piemonte 1,458 83,055 172 50,830 1,278 18,329 953 11,322 599 24,460 3,002 104,941 2,014 8,999 6,474 196,995
    Valle D'Aosta 453 22,582 71 18,928 225 3,277 48 568 171 8,180 515 30,953 224 941 1,192 54,476
    Lombardia 2,867 193,263 210 91,711 3,473 43,166 653 9,602 427 18,582 4,763 163,061 2,496 13,109 10,126 369,433
    Trentino - Alto Adige 5,574 243,995 234 52,738 3,378 41,772 3,147 29,333 521 20,661 7,280 144,504 386 2,362 13,240 390,861
    Bolzano-Bozen 4,071 151,438 48 12,923 2,872 23,588 2,820 24,770 296 9,558 6,036 70,839 - - 10,107 222,277
    Trento 1,503 92,557 186 39,815 506 18,184 327 4,563 225 11,103 1,244 73,665 386 2,362 3,133 168,584
    Veneto 3,014 214,566 187 228,394 48,613 223,066 928 13,413 464 24,039 50,192 488,912 3,081 14,915 56,287 718,393
    Friuli-Venezia-Giulia 732 41,799 36 29,907 4,803 58,201 340 4,560 128 10,039 5,307 102,707 659 3,317 6,698 147,823
    Liguria 1,330 62,078 150 58,760 1,272 11,380 503 5,733 171 9,008 2,096 84,881 1,059 4,144 4,485 151,103
    Emilia-Romagna 4,466 295,123 133 100,963 2,183 38,023 846 10,578 281 18,388 3,443 167,952 2,374 10,017 10,283 473,092
    Toscana 2,852 194,168 242 181,378 5,033 77,520 5,010 73,468 548 26,379 10,833 358,745 - - 13,685 552,913
    Umbria 541 28,899 36 11,247 999 11,576 1,342 21,657 268 11,073 2,645 55,553 839 4,217 4,025 88,669
    Marche 873 60,086 197 87,766 562 13,687 1,159 18,215 148 11,994 2,066 131,662 1,867 9,430 4,806 201,178
    Lazio 2,187 175,040 149 86,182 3,821 31,325 558 9,997 5,640 41,744 10,168 169,248 4,276 19,064 16,631 363,352
    Abruzzo 773 50,046 83 42,360 420 6,522 382 4,228 43 1,248 928 54,358 1,012 6,224 2,713 110,628
    Molise 105 5,956 16 2,407 99 757 83 1,074 26 814 224 5,052 155 702 484 11,710
    Campania 1,715 120,387 144 48,270 995 9,761 752 7,481 495 7,028 2,386 72,540 1,695 8,386 5,796 201,313
    Puglia 1,012 101,481 217 105,907 1,271 30,175 526 11,631 34 1,831 2,048 149,544 3,244 23,810 6,304 274,835
    Basilicata 224 22,867 19 9,389 434 3,366 142 2,536 21 853 616 16,144 335 1,804 1,175 40,815
    Calabria 809 102,099 135 64,802 302 4,697 467 6,658 62 2,979 966 79,136 1,342 7,289 3,117 188,524
    Sicilia 1,275 121,032 83 26,674 1,335 18,358 288 6,118 230 6,030 1,936 57,180 2,924 17,966 6,135 196,178
    Sardegna 903 109,408 180 58,438 674 20,969 558 6,771 88 3,336 1,500 89,514 2,384 10,974 4,787 209,896
    Italia 33,163 2,247,930 2,694 1,357,051 81,170 665,927 18,685 254,943 10,365 248,666 112,914 2,526,587 32,366 167,670 178,443 4,942,187
    Fonte: Elaborazione ISPRA su dati ISTAT
    LEGENDA:
    a La voce "Alloggi in affitto iscritti al REC" dall'anno 2000 viene denominata "Alloggi in affitto" e include tutte le tipologie di alloggio in affitto gestite in forma imprenditoriale
    b Dal 2002 la tipologia "Bed and Breakfast" non viene più inserita nella voce "Altri esercizi", ma è rilevata separatamente
    - = il fenomeno non esiste oppure esiste e viene rilevato, ma i casi non si sono verificati
  • Titolo: Tabella 3: Densità degli esercizi ricettivi
    Fonte: Elaborazione ISPRA su dati ISTAT

    Tabella 3: Densità degli esercizi ricettivi
    Anno Superficie Esercizi alberghieri Esercizi complementari Bed and Breakfast d TOTALE esercizi ricettivi
    km2 n. n. letti n./km2 letti/km2 n. n. letti n./km2 letti/km2 n. n. letti n./km2 letti/km2 n. n. letti n./km2 letti/km2
    2002 301,336 33,411 1,929,544 0.11 6.40 75,966 2,150,643 0.25 7.1 4,338 19,398 0.01 0.06 113,715 4,099,585 0.4 13.6
    2003 301,336 33,480 1,969,495 0.11 6.54 74,090 2,161,583 0.25 7.2 5,774 27,543 0.02 0.09 113,344 4,158,621 0.4 13.8
    2004 301,336 33,518 1,999,729 0.11 6.64 73,213 2,166,882 0.24 7.2 7,796 38,966 0.03 0.13 114,527 4,205,577 0.4 14.0
    2005 301,336 33,527 2,028,452 0.11 6.73 86,131 2,269,133 0.29 7.5 10,278 52,948 0.03 0.18 129,936 4,350,533 0.4 14.4
    2006 301,336 33,768 2,087,010 0.11 6.93 88,374 2,347,688 0.29 7.8 12,565 64,212 0.04 0.21 134,707 4,498,910 0.4 14.9
    2007 301,336 34,058 2,142,786 0.11 7.11 81,897 2,266,094 0.27 7.5 15,094 76,701 0.05 0.25 131,049 4,485,581 0.4 14.9
    2008 301,336 34,155 2,201,838 0.11 7.31 87,919 2,353,668 0.29 7.8 18,189 93,544 0.06 0.31 140,263 4,649,050 0.5 15.4
    2009 301,336 33,976 2,228,639 0.11 7.40 90,991 2,267,817 0.30 7.5 20,463 103,905 0.07 0.34 145,430 4,600,361 0.5 15.3
    2010 301,336 33,999 2,253,342 0.11 7.48 94,464 2,328,301 0.31 7.7 21,852 117,209 0.07 0.39 150,315 4,698,852 0.5 15.6
    2011 301,336 33,918 2,253,003 0.11 7.48 95,948 2,366,808 0.32 7.9 23,857 122,253 0.08 0.41 153,723 4,742,064 0.5 15.7
    2012 302,073 33,728 2,250,704 0.11 7.45 98,259 2,382,862 0.33 7.9 25,241 129,035 0.08 0.43 157,228 4,762,601 0.5 15.8
    2013 302,073 33,316 2,233,823 0.11 7.39 97,505 2,357,168 0.32 7.8 26,700 137,189 0.09 0.45 157,521 4,728,180 0.5 15.7
    2014 302,073 33,290 2,241,239 0.11 7.42 96,564 2,460,383 0.32 8.1 28,558 147,810 0.09 0.49 158,412 4,849,432 0.5 16.1
    2015 302,073 33,199 2,250,718 0.11 7.45 104,135 2,471,779 0.34 8.2 30,384 156,836 0.10 0.52 167,718 4,879,333 0.6 16.2
    2016 302,073 33,163 2,247,930 0.11 7.44 112,914 2,526,587 0.37 8.4 32,366 167,670 0.11 0.56 178,443 4,942,187 0.6 16.4
    Fonte: Elaborazione ISPRA su dati ISTAT
  • Titolo: Tabella 4: Densità degli esercizi ricettivi per regione (2016)
    Fonte: Elaborazione ISPRA su dati ISTAT

    Tabella 4: Densitàdegli esercizi ricettivi per regione (2016)
    Regione/Provincia autonoma Superficie Esercizi alberghieri Esercizi complementari Bed and Breakfast TOTALE
    km2 n. n. letti n./km2 letti/km2 n. n. letti n./km2 letti/km2 n. n. letti n./km2 letti/km2 n. n. letti n./km2 letti/km2
    Piemonte 25,387 1,458 83,055 0.06 3.27 3,002 104,941 0.12 4.13 2,014 8,999 0.08 0.35 6,474 196,995 0.3 7.8
    Valle d'Aosta 3,261 453 22,582 0.14 6.93 515 30,953 0.16 9.49 224 941 0.07 0.29 1,192 54,476 0.4 16.7
    Lombardia 23,864 2,867 193,263 0.12 8.10 4,763 163,061 0.20 6.83 2,496 13,109 0.10 0.55 10,126 369,433 0.4 15.5
    Trentino-Alto Adige 13,606 5,574 243,995 0.41 17.93 7,280 144,504 0.54 10.62 386 2,362 0.03 0.17 13,240 390,861 1.0 28.7
    Bolzano-Bozen 7,398 4,071 151,438 0.55 20.47 6,036 70,839 0.82 9.57 0 0 0.00 0.00 10,107 222,277 1.4 30.0
    Trento 6,207 1,503 92,557 0.24 14.91 1,244 73,665 0.20 11.87 386 2,362 0.06 0.38 3,133 168,584 0.5 27.2
    Veneto 18,407 3,014 214,566 0.16 11.66 50,192 488,912 2.73 26.56 3,081 14,915 0.17 0.81 56,287 718,393 3.1 39.0
    Friuli-Venezia Giulia 7,862 732 41,799 0.09 5.32 5,307 102,707 0.67 13.06 659 3,317 0.08 0.42 6,698 147,823 0.9 18.8
    Liguria 5,416 1,330 62,078 0.25 11.46 2,096 84,881 0.39 15.67 1,059 4,144 0.20 0.77 4,485 151,103 0.8 27.9
    Emilia-Romagna 22,453 4,466 295,123 0.20 13.14 3,443 167,952 0.15 7.48 2,374 10,017 0.11 0.45 10,283 473,092 0.5 21.1
    Toscana 22,987 2,852 194,168 0.12 8.45 10,833 358,745 0.47 15.61 0 0 0.00 0.00 13,685 552,913 0.6 24.1
    Umbria 8,464 541 28,899 0.06 3.41 2,645 55,553 0.31 6.56 839 4,217 0.10 0.50 4,025 88,669 0.5 10.5
    Marche 9,401 873 60,086 0.09 6.39 2,066 131,662 0.22 14.00 1,867 9,430 0.20 1.00 4,806 201,178 0.5 21.4
    Lazio 17,232 2,187 175,040 0.13 10.16 10,168 169,248 0.59 9.82 4,276 19,064 0.25 1.11 16,631 363,352 1.0 21.1
    Abruzzo 10,832 773 50,046 0.07 4.62 928 54,358 0.09 5.02 1,012 6,224 0.09 0.57 2,713 110,628 0.3 10.2
    Molise 4,461 105 5,956 0.02 1.34 224 5,052 0.05 1.13 155 702 0.03 0.16 484 11,710 0.1 2.6
    Campania 13,671 1,715 120,387 0.13 8.81 2,386 72,540 0.17 5.31 1,695 8,386 0.12 0.61 5,796 201,313 0.4 14.7
    Puglia 19,541 1,012 101,481 0.05 5.19 2,048 149,544 0.10 7.65 3,244 23,810 0.17 1.22 6,304 274,835 0.3 14.1
    Basilicata 10,073 224 22,867 0.02 2.27 616 16,144 0.06 1.60 335 1,804 0.03 0.18 1,175 40,815 0.1 4.1
    Calabria 15,222 809 102,099 0.05 6.71 966 79,136 0.06 5.20 1,342 7,289 0.09 0.48 3,117 188,524 0.2 12.4
    Sicilia 25,832 1,275 121,032 0.05 4.69 1,936 57,180 0.07 2.21 2,924 17,966 0.11 0.70 6,135 196,178 0.2 7.6
    Sardegna 24,100 903 109,408 0.04 4.54 1,500 89,514 0.06 3.71 2,384 10,974 0.10 0.46 4,787 209,896 0.2 8.7
    ITALIA 302,073 33,163 2,247,930 0.11 7.44 112,914 2,526,587 0.37 8.36 32,366 167,670 0.11 0.56 178,443 4,942,187 0.6 16.4
    Fonte: Elaborazione ISPRA su dati ISTAT
  • Titolo: Tabella 5: Indice di utilizzazione netta degli esercizi alberghieri per regione e provincia autonoma
    Fonte: Elaborazione ISPRA su dati ISTAT
    Legenda: a LAZIO: Replicati i dati per il comune di Roma con quelli dell'ultimo anno disponibile, mesi gennaio-dicembre. b LAZIO: Replicati i dati per la provincia di Roma con quelli dell'ultimo anno disponibile, mesi gennaio-dicembre. c LAZIO: Replicati i dati per la regione con quelli dell'ultimo anno disponibile, mesi gennaio-dicembre. d SICILIA:Replicati i dati per le province di Messina e Ragusa con quelli dell'ultimo anno disponibile, mesi gennaio-dicembre. e SICILIA:Replicati i dati per il comune di Palermo con quelli dell'ultimo anno disponibile, mesi gennaio-dicembre. f SARDEGNA:Replicati i dati per le province di Olbia-Tempio, Medio-Campidano, Ogliastra e Carbonia-Iglesias con quelli dell'ultimo anno disponibile, mesi gennaio-dicembre. g ITALIA:Il calcolo risente delle precedenti note a-b-c-d-e-f
    Tabella 5: Indice di utilizzazione netta degli esercizi alberghieri per regione e provincia autonoma
    Regione/Provincia autonoma 1995 1996 1997 1998 1999 2000 2001 2002 2003 2004 2005 2006 2007 2008 2009 2010 2011 2012 2013 2014 2015 2016
    %
    Piemonte 26.8 26.8 25.5 25.4 22.3 24.6 26.7 25.9 25.4 26.3 27.8 30.8 26.5 28.1 27.5 31.2 32.2 31.6 32.6 34.1 42.5 42.0
    Valle d'Aosta 43.8 44.6 41.4 41.5 39.9 40.5 39.6 41.8 41.9 38.7 38.3 38.3 37.3 38.6 35.0 35.3 36.0 39.9 41.4 41.1 43.4 46.0
    Lombardia 39.3 38 38.6 42.1 42.9 45 45.6 43.6 43.2 41.4 40.8 36.6 38.2 36.7 36.7 38.2 40.0 39.5 42.9 43.2 46.4 44.4
    Trentino-Alto Adige 36.2 35.7 33.3 33.9 35.1 33.1 34.5 34.9 45.2 44.7 45.5 50.4 60.0 57.6 53.3 53.8 54.7 55.0 55.4 53.9 56.7 58.8
    Bolzano-Bozen 38.6 37.4 34.4 35 34.9 35.6 37.1 38.0 59.8 58.8 58.9 59.0 59.8 59.6 59.6 60.3 61.5 61.0 61.1 58.4 61.7 64.5
    Trento 32.1 32.6 31.3 32.4 35.3 29.3 30.5 30.0 30.6 30.4 31.8 39.3 60.4 54.0 44.1 44.3 44.7 45.7 46.6 46.7 48.8 49.9
    Veneto 46.6 50 47.6 45.4 50.1 49.2 50.3 38.9 37.3 38.0 48.0 51.6 51.7 45.6 46.9 48.4 51.6 50.2 50.6 51.6 53.5 55.4
    Friuli-Venezia Giulia 38.3 36.3 33.9 35.1 36.4 35.4 36.3 34.5 33.2 32.2 30.5 30.2 32.1 31.8 30.8 30.9 33.0 32.2 31.9 31.1 32.8 34.4
    Liguria 44.5 45.6 47.6 48.6 50.2 49.3 47.7 46.9 45.7 44.5 41.8 44.3 40.4 43.4 40.6 39.3 41.0 41.5 46.2 42.4 42.6 45.1
    Emilia-Romagna 58.9 56.4 53.5 54.8 55.3 56.6 56.4 53.1 51.4 49.2 47.1 47.6 46.7 46.8 46.2 45.6 46.0 50.4 42 42 40 48.2
    Toscana 40.7 41.1 40.6 41.8 42.9 41.1 41.0 38.7 36.7 37.1 33.1 36.3 37.3 33.2 32.1 29.0 34.7 35.6 33.5 31.0 42.5 40.7
    Umbria 39.3 39.7 36.3 29 30.9 41.7 39.9 37.8 35.7 34.5 33.3 34.6 34.2 32.0 29.5 29.9 31.5 30.4 30.4 31.5 32.1 33.0
    Marche 40.2 39.2 38.8 34.7 35.0 36.3 37.7 36.8 36.9 34.8 34.3 38.2 36.0 34.7 26.5 28.3 29.4 30.6 31.2 30.4 36 37.6
    Lazio 45.7 47.8 45.2 47.7 52.1 57.8 54.4 39.4 36.8 45.8 51.4 49.2 50.2 49.4 47,2a 47,4b 47,5b 47,5c 47,5c 53.7 40.4 37.5
    Abruzzo 24.6 26.1 25.7 30.3 31.1 31.6 33.2 33.4 34.1 32.6 32.3 33.4 32.5 32.0 28.7 29.8 30.3 31.3 31.1 30.2 31.4 32.9
    Molise 19.2 20 21.6 21.1 20.6 22.8 26.7 26.3 26.5 27.4 25.5 24.3 18.6 16.1 18.6 17.8 18.8 27.5 29 33 38.9 36.1
    Campania 45 45.5 48.0 46.4 48.6 50.8 50.7 47.2 45.5 45.9 43.5 38.7 40.8 37.7 36.1 37.5 39.6 37.8 37 37 38.6 39.5
    Puglia 30.5 28.9 27.2 25 25.1 27.9 28.5 29.8 28.1 26.6 28.0 27.6 29.9 30.2 29.9 28.4 29.2 33.3 33.8 31.5 31.7 34.7
    Basilicata 19.7 20.6 19.8 22.1 22.1 29.7 31.1 21.8 21.1 26.0 28.1 20.9 22.7 22.6 23.6 23.1 23.5 27.1 29.6 31.4 35.2 35.4
    Calabria 21.2 21.9 24.2 30.6 31.1 28.3 32.7 32.7 32.0 29.4 28.6 28.7 31.8 29.4 31.1 26.1 28.4 29.2 28.3 32.5 33.8 27.0
    Sicilia 35.9 37.8 37.9 40.9 41.6 45.6 45.4 42.9 39.5 37.3 36.4 38.0 36.9 33.6 31,9d 27,9e 29.8 28.3 28 29 32.7 39.5
    Sardegna 33.9 33.3 34.2 35.3 34.3 37.6 41.1 38.3 37.7 41.1 33.3 34.9 37.3 36.3 37.8 36.0 37.1 40,5f 44.7 44.3 42.6 46.3
    ITALIA 40.6 40.7 39.7 40.4 41.7 42.7 43.2 39.6 39.6 39.8 40.1 40.8 41.8 40.0 38,8g 38,2g 40,2g 40,9g 40.5 40.6 42.5 43.7
    Fonte: Elaborazione ISPRA su dati ISTAT
    Note:
    a LAZIO: Replicati i dati per il comune di Roma con quelli dell'ultimo anno disponibile, mesi gennaio-dicembre.
    b LAZIO: Replicati i dati per la provincia di Roma con quelli dell'ultimo anno disponibile, mesi gennaio-dicembre.
    c LAZIO: Replicati i dati per la regione con quelli dell'ultimo anno disponibile, mesi gennaio-dicembre.
    d SICILIA:Replicati i dati per le province di Messina e Ragusa con quelli dell'ultimo anno disponibile, mesi gennaio-dicembre.
    e SICILIA:Replicati i dati per il comune di Palermo con quelli dell'ultimo anno disponibile, mesi gennaio-dicembre.
    f SARDEGNA:Replicati i dati per le province di Olbia-Tempio, Medio-Campidano, Ogliastra e Carbonia-Iglesias con quelli dell'ultimo anno disponibile, mesi gennaio-dicembre.
    g ITALIA:Il calcolo risente delle precedenti note a-b-c-d-e-f
  • Titolo: Figura 1: Variazione del numero di esercizi alberghieri e complementari
    Fonte: Elaborazione ISPRA su dati ISTAT
    Legenda: La linea tratteggiata relativa agli esercizi complementari indica l'inclusione dei Bed and Breakfast in tale tipologia di esercizio, fino all'anno 2001
    Figura 1: Variazione del numero di esercizi alberghieri e complementari
  • Titolo: Figura 2: Variazione del numero di posti letto negli esercizi alberghieri e complementari
    Fonte: Elaborazione ISPRA su dati ISTAT
    Legenda: La linea tratteggiata relativa agli esercizi complementari indica l'esclusione dei Bed and Breakfast, fino all'anno 2001 inclusi in tale tipologia di esercizio
    Figura 2: Variazione del numero di posti letto negli esercizi alberghieri e complementari