Report

CONSUMI ENERGETICI NEI TRASPORTI

Abstract indicatore: 
L'indicatore quantifica il consumo di combustibili nel settore dei trasporti, al fine di contenerlo e/o diversificarlo. Nel 2016, ultimo dato definitivo disponibile, il settore dei trasporti è stato responsabile del 27,1% del consumo totale di energia finale e del 70,9% del consumo finale di petrolio.

Descrizione: 
Il consumo di energia, e in particolare quello di combustibili fossili, è strettamente connesso alle emissioni di gas serra e alla sicurezza degli approvvigionamenti. L'indicatore considera i consumi energetici del settore dei trasporti a livello nazionale, distinti in energia finale e primaria; i dati di consumo sono caratterizzati secondo il tipo di alimentazione, il tipo di traffico (passeggeri/merci) e la quota consumata dal trasporto stradale. Per la conversione di energia elettrica in energia primaria è stata adottata la convenzione del Ministero dello Sviluppo Economico (2.200 kcal/kWh).

Scopo: 
Quantificare il consumo di combustibili nel settore dei trasporti, al fine di contenerlo e/o diversificarlo.

Criteri di selezione: 
  • Misurabilità (i dati utilizzati per la costruzione dell'indicatore sono/hanno): 
    Adeguatamente documentati e di qualità nota [Accessibilità]
    Aggiornati a intervalli regolari secondo fonti e procedure affidabili [Tempestività e Puntualità]
    Facilmente disponibili o resi disponibili a fronte di un ragionevole rapporto costi/benefici
    Una "buona" copertura spaziale
    Una "buona" copertura temporale (almeno 5 anni)
  • Rilevanza e utilità (l'indicatore): 
    È in grado di descrivere il trend in atto e l'evolversi della situazione ambientale
    È semplice, facile da interpretare
    È sensibile ai cambiamenti che avvengono nell'ambiente e collegato alle attività antropiche
    Fornisce una base per confronti a livello internazionale
  • Solidità scientifica (l'indicatore): 
    È basato su standard nazionali/internazionali e sul consenso nazionale/internazionale circa la sua validità
    È ben fondato in termini tecnici e scientifici
    Possiede elementi che consentono di correlarlo a modelli economici, previsioni e sistemi di informazione
    Presenta attendibilità e affidabilità dei metodi di misura e raccolta dati
    Comparabilità nel tempo
    Comparabilità nello spazio

Riferimenti normativi: 
Regolamento CE 443/2009
Regolamento CE 510/2011
Direttiva (2009/28/CE)

Obiettivi fissati dalla normativa: 
Gli obiettivi stabiliti a livello comunitario sono il raggiungimento di livelli sostenibili di uso dell’energia nei trasporti, la riduzione delle emissioni di gas serra dal settore e il disaccoppiamento della crescita economica dalla domanda di trasporto al fine di ridurre gli impatti ambientali (Consiglio UE, 2006). Considerando l’elevato costo dei combustibili e la necessità di ridurre la dipendenza strategica da queste materie prime, occorre ottimizzare il potenziale di ogni modalità di trasporto.
Il pacchetto clima-energia (vedi indicatore Emissioni di gas serra dai trasporti) include due Regolamenti (n.443/2009 e 510/2011) sulle emissioni specifiche di gas serra delle automobili e dei veicoli commerciali leggeri, che stanno contribuendo a ridurre i consumi energetici del settore, e una Direttiva (2009/28/CE) che stabilisce che il 10% dei consumi di benzina e gasolio utilizzati per i trasporti su strada in ogni paese provenga da biocarburanti, al fine di ridurre il consumo di fonti fossili.
Nell’ambito delle proposte di Regolamento finalizzate alla decarbonizzazione dell’economia entro il 2030 (Regolamento effort sharing) si prevedono ulteriori incrementi nell’uso dei biocarburanti, privilegiando quelli sostenibili, e la diffusione dei veicoli alimentati con elettricità e carburanti a minore impatto ambientale.
DPSIR: 
Determinante

Tipologia indicatore: 
Descrittivo (tipo A)
Efficienza (tipo C)

Riferimenti bibliografici: 
-

Limitazioni: 
-

Ulteriori azioni: 
-
Frequenza di rilevazione dei dati: 
Annuale

Accessibilità dei dati di base: 
I dati derivano da statistiche ed archivi ufficiali (Eurostat, Istat, MIT), documentazione fiscale - Bilancio Energetico Nazionale (MiSE).

Fonte dei dati di base: 
EUROSTAT (Ufficio Statistico delle Comunità Europee)
ISTAT (Istituto Nazionale di Statistica)
MIT (Ministero delle Infrastruttura e dei Trasporti)
MSE (Ministero dello sviluppo economico)

Unità di misura dell'indicatore: 
Percentuale (%)
Petajoule (PJ)
Descrizione della metodologia di elaborazione: 
I dati sui consumi energetici nazionali presentati derivano fondamentalmente dal Bilancio Energetico Nazionale (MiSE, anni vari). I dati sui consumi di elettricità sono stati aggiornati sulla base della serie storica Eurostat.
I dati sui consumi sono stati elaborati ed aggiornati coerentemente con la classificazione di riferimento della metodologia IPCC adottata ai fini della redazione dell'inventario nazionale delle emissioni di gas a effetto serra comunicato in ambito UNFCCC (Convenzione Quadro delle Nazioni Unite sui Cambiamenti Climatici).
I consumi riportati si riferiscono al trasporto su strada, al trasporto aereo e navale, al trasporto ferroviario. Il consumo di altri combustibili liquidi si riferisce alla stima dell'olio lubrificante bruciato su strada nei motori a due tempi. Per il gas naturale viene fornito il dettaglio, oltre che del consumo su strada, anche del trasporto pipeline, stimato allo stesso modo secondo la metodologia riportata nelle Linee Guida IPCC. Non vengono considerati nella tabella i consumi di veicoli fuoristrada e altri macchinari utilizzati in ambito residenziale, agricolo, industriale e nella Pubblica Amministrazione.
Per quanto riguarda i carburanti aerei e navali, si distingue tra gli usi nazionali ed internazionali attraverso una metodologia che stima i consumi dei vettori nazionali aerei e navali. Il consumo internazionale è ricavato per differenza rispetto ai totali riportati nel Bilancio Energetico Nazionale.

Core set: 
Sviluppo sostenibile europeo (EUSDI) del 2015
EEA - CSI
7EAP - Dati sull'ambiente

Tipo di rappresentazione: 
Grafico
Tabella

Copertura spaziale: 
Nazionale

Copertura temporale: 
1990, 1995, 2000, 2005, 2010-2016

Qualità dell'informazione: 
I dati derivano da documentazione di tipo fiscale e sono confrontabili sia nel tempo sia nello spazio. Sono disponibili, per tipo di carburante, i dati a livello nazionale, regionale e provinciale. L'indicatore è ben fondato in termini scientifici e tecnici, inoltre, presenta affidabilità e attendibilità dei metodi di misura e di raccolta dei dati. E' comparabile nel tempo e nello spazio.

Periodicità di aggiornamento: 
Annuale


Stato e trend: 
Nonostante la progressiva riduzione dei consumi unitari a parità di modello di veicolo, i consumi totali di energia del settore aumentano continuamente negli anni per poi iniziare a diminuire a partire dal 2007. Infatti, l’aumento dell’efficienza energetica dei veicoli (vedi anche indicatore Emissioni specifiche di anidride carbonica) non ha controbilanciato gli effetti della crescente domanda di trasporto, dello spostamento modale a favore del trasporto stradale e aereo e dell’aumento della potenza e della cilindrata media dei veicoli. Dal 2007 i consumi complessivi hanno iniziato a diminuire ma all’effetto delle innovazioni tecnologiche apportate ai veicoli si somma quello della riduzione degli spostamenti di passeggeri e merci; il decremento è continuato nel 2009 e nel 2010, ed è stato piuttosto consistente tra il 2011 e il 2013, soprattutto per la notevole riduzione del traffico merci. Nel 2014 si assiste ad un leggero incremento dei consumi, legato all’aumento degli spostamenti di passeggeri e merci. Nel 2015 si registra una diminuzione dei consumi nel trasporto merci, mentre quelli relativi al trasporto passeggeri rimangono per lo più invariati, mentre dal 2015 al 2016 fanno registrare entrambi una leggera decrescita (vedi anche indicatori Traffico merci e passeggeri). Non si dispone, finora, di dati statistici sufficienti per determinare il peso relativo delle tre variabili sopra menzionate (efficienza dei veicoli, spostamenti di passeggeri, movimentazione di merci).

Commenti: 
Nel 2016, ultimo dato definitivo disponibile, il settore dei trasporti è stato responsabile del 27,1% del consumo totale di energia finale e del 70,9% del consumo finale di petrolio. Nel periodo 1990-2016 esso ha registrato un tasso di crescita dei consumi energetici totali pari al 5,4%. Il trasporto aereo è il settore che presenta la dinamica più accentuata, con un aumento dei consumi, nel periodo considerato, pari al 44,3% per il trasporto domestico e al 140,4% per quello internazionale (Tabella 1). Riguardo ai carburanti fossili, nel 2007 il gasolio ha superato la benzina come carburante più utilizzato per le auto (dato non riportato in tabella). Lo stesso carburante è anche utilizzato in modo predominante dai veicoli commerciali. La quota maggiore dell’energia, pari al 93,6%, viene consumata dal trasporto stradale (Tabella 4).
Con riferimento alla Figura 1, nel settore dei trasporti si osserva (dopo il periodo di continua crescita riscontrato dal 1990) un trend decrescente del consumo complessivo di fonti energetiche nell’ultimo decennio, ad eccezione del leggero aumento riscontrato nel 2014, fondamentalmente imputabile, oltre che ai miglioramenti tecnologici dei veicoli, alla crisi economica che ha caratterizzato gli ultimi anni.
  • Titolo: Tabella 1: Consumi energetici totali nel settore dei trasporti (usi finali)
    Fonte: Elaborazione ISPRA su dati MiSE ed Eurostat.

    Note: La serie storica dei dati di consumo nazionali è stata stimata ai fini della redazione dell'inventario nazionale delle emissioni comunicato in ambito UNFCCC, sulla base dei dati riportati nel Bilancio Energetico Nazionale con metodologia Eurostat (MiSE, anni vari). I dati sui consumi di elettricità sono stati aggiornati sulla base della serie storica Eurostat. I dati sui consumi, derivanti fondamentalmente dal Bilancio Energetico Nazionale, sono stati elaborati per coerenza rispetto alla classificazione di riferimento della metodologia IPCC adottata ai fini della stima delle emissioni di gas a effetto serra. La serie storica è stata ricalcolata coerentemente con l'aggiornamento dell'inventario nazionale delle emissioni. Il consumo di altri combustibili liquidi si riferisce alla stima dell'olio lubrificante bruciato su strada nei motori a due tempi. Per il gas naturale viene fornito il dettaglio, oltre che del consumo su strada, anche del trasporto pipeline, stimato allo stesso modo secondo la metodologia riportata nelle Linee Guida IPCC. Non vengono considerati nella tabella i consumi di veicoli fuoristrada e altri macchinari utilizzati in ambito residenziale, agricolo, industriale e nella pubblica amministrazione.
    Tabella 1: Consumi energetici totali nel settore dei trasporti (usi finali)
    1990 1995 2000 2005 2010 2011 2012 2013 2014 2015 2016
    PJ
    Carburanti 1,401.5 1,564.1 1,683.4 1,750.6 1,624.9 1,609.2 1,499.8 1,460.5 1,518.7 1,487.8 1,463.1
    Gasolio 660.8 625.1 737.9 962.1 927.8 937.7 890.8 868.1 929.2 904.7 908.7
    Biodiesel/bioetanolo/ETBE 0.0 1.6 2.4 6.4 52.3 51.6 50.3 45.9 38.8 42.6 38.0
    Benzina 567.8 754.8 731.0 589.5 428.9 414.1 358.7 343.1 346.9 334.3 312.4
    GPL 62.6 68.9 65.6 47.5 56.0 58.5 62.3 70.9 72.2 76.3 73.7
    Altri combustibili liquidi 0.7 0.9 1.0 1.0 0.6 0.6 0.5 0.5 0.5 0.5 0.5
    Gas naturale - consumo su strada 8.7 10.2 13.7 15.9 29.1 30.2 31.7 34.0 36.1 37.7 37.4
    Gas naturale - trasporto pipeline 7.4 11.6 15.4 15.9 19.1 12.1 12.4 11.6 8.9 9.7 11.6
    Carburanti aviazione nazionale 20.9 22.2 38.0 39.6 41.3 39.4 35.8 32.0 32.0 30.2 30.1
    Carburanti navigazione nazionale 72.7 68.8 78.5 72.5 69.7 65.0 57.3 54.4 54.1 51.8 50.7
    Elettricità 24.2 27.9 30.7 35.7 38.4 38.9 38.7 38.8 37.7 39.1 40.2
    TOTALE 1,425.7 1,592.0 1,714.1 1,786.3 1,663.3 1,648.1 1,538.5 1,499.3 1,556.3 1,526.9 1,503.3
    Altri usi dei combustibili - Bunkers internazionali
    Aviazione internazionale 59.9 81.1 111.3 118.7 123.3 128.9 124.9 124.2 126.3 133.9 144.1
    Navigazione internazionale 57.7 53.0 53.9 88.3 89.4 92.3 80.7 63.6 57.2 71.8 87.6
    Fonte: Elaborazione ISPRA su dati MiSE ed Eurostat.
    Note: La serie storica dei dati di consumo nazionali è stata stimata ai fini della redazione dell'inventario nazionale delle emissioni comunicato in ambito UNFCCC, sulla base dei dati riportati nel Bilancio Energetico Nazionale con metodologia Eurostat (MiSE, anni vari). I dati sui consumi di elettricità sono stati aggiornati sulla base della serie storica Eurostat. I dati sui consumi, derivanti fondamentalmente dal Bilancio Energetico Nazionale, sono stati elaborati per coerenza rispetto alla classificazione di riferimento della metodologia IPCC adottata ai fini della stima delle emissioni di gas a effetto serra. La serie storica è stata ricalcolata coerentemente con l'aggiornamento dell'inventario nazionale delle emissioni. Il consumo di altri combustibili liquidi si riferisce alla stima dell'olio lubrificante bruciato su strada nei motori a due tempi. Per il gas naturale viene fornito il dettaglio, oltre che del consumo su strada, anche del trasporto pipeline, stimato allo stesso modo secondo la metodologia riportata nelle Linee Guida IPCC. Non vengono considerati nella tabella i consumi di veicoli fuoristrada e altri macchinari in ambito residenziale, agricolo, industriale e nella pubblica amministrazione.
  • Titolo: Tabella 2: Indicatori Eurostat
    Fonte: Elaborazione ISPRA su dati MiSE, ISTAT, Eurostat

    Note: In questa tabella gli indicatori sono elaborati sulla base dei dati Eurostat sui consumi energetici e pertanto i dati sono leggermente diversi da quelli utilizzati per gli altri indicatori di questo capitolo, in particolare la stima dei carburanti internazionali aerei e navali. La serie storica degli indicatori è stata aggiornata dal 2000. I dati Eurostat dal 2000 includono il consumo di elettricità, l'aviazione internazionale, i biocarburanti ed il gas naturale.
    Tabella 2: Indicatori Eurostat
    2000 2005 2010 2011 2012 2013 2014 2015 2016
    Energy consumption of transport, PJ 1,780 1,877 1,747 1,751 1,652 1,620 1,678 1,655 1,637
    GDP, chain linked, 10^6 Euro 2010 1,555,551 1,629,932 1,604,515 1,613,767 1,568,274 1,541,172 1,542,924 1,557,612 1,570,980
    Energy consumption of transport relative to GDP, Index 2005 = 100 99 100 95 94 91 91 94 92 91
    Energy consumption of transport, by mode
    Road 1,544 1,624 1,497 1,494 1,406 1,376 1,435 1,407 1,380
    Rail 22 21 19 19 20 20 19 19 20
    International aviation 118 125 133 136 130 126 129 133 138
    Domestic aviation 28 30 30 30 29 29 27 29 30
    Domestic navigation 53 58 47 45 41 41 41 39 40
    Other transportation 14 19 22 27 27 30 28 28 29
    Fonte: Elaborazione ISPRA su dati MiSE, ISTAT, Eurostat
    Note: In questa tabella gli indicatori sono elaborati sulla base dei dati Eurostat sui consumi energetici e pertanto i dati sono leggermente diversi da quelli utilizzati per gli altri indicatori di questo capitolo, in particolare la stima dei carburanti internazionali aerei e navali. La serie storica degli indicatori è stata aggiornata dal 2000. I dati Eurostat dal 2000 includono il consumo di elettricità, l'aviazione internazionale, i biocarburanti ed il gas naturale.
  • Titolo: Tabella 3: Consumi energetici totali nel settore dei trasporti, in energia finale e primaria
    Fonte: Elaborazione ISPRA su dati MiSE e Eurostat

    Note: I consumi in energia primaria valutano anche l'energia necessaria per la trasformazione del petrolio greggio in carburanti e delle fonti fossili in energia elettrica.
    Tabella 3: Consumi energetici totali nel settore dei trasporti, in energia finale e primaria
    1990 1995 2000 2005 2010 2011 2012 2013 2014 2015 2016
    Mtep
    Energia finale
    Carburanti 33.65 37.91 41.79 43.98 40.82 40.89 38.52 37.78 39.19 38.61 38.15
    Elettricità 0.58 0.67 0.73 0.85 0.92 0.93 0.93 0.93 0.90 0.93 0.96
    Totale 34.22 38.57 42.52 44.84 41.73 41.82 39.45 38.70 40.09 39.54 39.11
    Energia primaria
    Carburanti 38.21 42.36 45.60 49.01 45.74 45.93 43.05 42.11 43.67 43.03 43.07
    Elettricità 1.63 1.80 1.98 2.13 1.51 1.52 1.51 1.52 1.53 1.55 1.54
    TOTALE 39.84 44.15 47.58 51.14 47.25 47.45 44.57 43.63 45.20 44.58 44.61
    Fonte: Elaborazione ISPRA su dati MiSE e Eurostat
    Note: I consumi in energia primaria valutano anche l'energia necessaria per la trasformazione del petrolio greggio in carburanti e delle fonti fossili in energia elettrica.
  • Titolo: Tabella 4: Consumi energetici nei trasporti per alimentazione, tipo di traffico e modalità
    Fonte: Elaborazione ISPRA su dati MiSE, MIT, Eurostat.

    Note: La serie storica è stata ricalcolata coerentemente con l'aggiornamento dell'inventario nazionale delle emissioni in atmosfera. Tutti i dati si riferiscono ai trasporti di competenza nazionale dal punto di vista delle emissioni di GHG, ovvero ai totali di Tabella 1; i consumi di aerei e navi internazionali vengono trattati separatamente.
    Tabella 4: Consumi energetici nei trasporti per alimentazione, tipo di traffico e modalità
    1990 1995 2000 2005 2010 2011 2012 2013 2014 2015 2016
    %
    Alimentazione
    Gasolio 46.3 39.3 43.1 53.9 55.8 56.9 57.9 57.9 59.7 59.3 60.4
    Biodiesel/bioetanolo/ETBE - 0.1 0.1 0.4 3.1 3.1 3.3 3.1 2.5 2.8 2.5
    Benzina 39.8 47.4 42.6 33.0 25.8 25.1 23.3 22.9 22.3 21.9 20.8
    GPL 4.4 4.3 3.8 2.7 3.4 3.5 4.0 4.7 4.6 5.0 4.9
    Altri combustibili liquidi 0.0 0.1 0.1 0.1 0.0 0.0 0.0 0.0 0.0 0.0 0.0
    Gas naturale - consumo su strada 0.6 0.6 0.8 0.9 1.8 1.8 2.1 2.3 2.3 2.5 2.5
    Gas naturale - trasporto pipeline 0.5 0.7 0.9 0.9 1.1 0.7 0.8 0.8 0.6 0.6 0.8
    Carburanti aviazione nazionale 1.5 1.4 2.2 2.2 2.5 2.4 2.3 2.1 2.1 2.0 2.0
    Carburanti navigazione nazionale 5.1 4.3 4.6 4.1 4.2 3.9 3.7 3.6 3.5 3.4 3.4
    Elettricità 1.7 1.8 1.8 2.0 2.3 2.4 2.5 2.6 2.4 2.6 2.7
    Tipo di traffico
    Passeggeri 63.4 66.0 65.0 63.3 62.9 61.9 62.7 64.7 65.9 67.4 67.2
    Merci 36.6 34.0 35.0 36.7 37.1 38.1 37.3 35.3 34.1 32.6 32.8
    Modalità
    Strada 92.2 92.9 91.8 92.4 91.8 92.6 92.8 93.2 93.7 93.8 93.6
    Altre modalità (trasporto nazionale) 7.8 7.1 8.2 7.6 8.2 7.4 7.2 6.8 6.3 6.2 6.4
    Bunkers internazionali
    Aviazione internazionale 50.9 60.5 67.4 57.3 58.0 58.3 60.8 66.1 68.8 65.1 62.2
    Navigazione internazionale 49.1 39.5 32.6 42.7 42.0 41.7 39.2 33.9 31.2 34.9 37.8
    Fonte: Elaborazione ISPRA su dati MiSE, MIT, Eurostat.
    Note: La serie storica è stata ricalcolata coerentemente con l'aggiornamento dell'inventario nazionale delle emissioni in atmosfera. Tutti i dati si riferiscono ai trasporti di competenza nazionale dal punto di vista delle emissioni di GHG, ovvero ai totali di Tabella 1; i consumi di aerei e navi internazionali vengono trattati separatamente.
  • Titolo: Figura 1: Consumi energetici nel settore dei trasporti, usi finali
    Fonte: Elaborazione ISPRA su dati MiSE ed Eurostat

    Figura 1: Consumi energetici nel settore dei trasporti, usi finali