Report

STATO DI APPROVAZIONE DEI PIANI DI CONTENIMENTO E ABBATTIMENTO DEL RUMORE PER LA RETE FERROVIARIA

Abstract indicatore: 
L'indicatore descrive il numero degli interventi di contenimento e abbattimento del rumore per le infrastrutture ferroviarie approvati e realizzati sul totale degli interventi previsti dal Piano presentato da RFI ai sensi del DM 29/11/00.

Descrizione: 
L'indicatore descrive il numero degli interventi di contenimento e abbattimento del rumore per le infrastrutture ferroviarie approvati e realizzati sul totale degli interventi previsti dal Piano presentato da RFI ai sensi del DM 29/11/00.

Scopo: 
Valutare lo stato di attuazione della normativa nazionale sul rumore da parte della società RFI gestore dei servizi di trasporto ferroviario, mediante l'analisi degli interventi approvati e realizzati sul totale degli interventi previsti.

Criteri di selezione: 
  • Misurabilità (i dati utilizzati per la costruzione dell'indicatore sono/hanno): 
    Adeguatamente documentati e di qualità nota [Accessibilità]
  • Rilevanza e utilità (l'indicatore): 
    È semplice, facile da interpretare
    Fornisce un quadro rappresentativo delle condizioni ambientali, delle pressioni sull'ambiente o delle risposte della società, anche in relazione agli obiettivi di specifiche normative
  • Solidità scientifica (l'indicatore): 
    Presenta attendibilità e affidabilità dei metodi di misura e raccolta dati

Riferimenti normativi: 
Non compilato

Obiettivi fissati dalla normativa: 
L'indicatore è messo in relazione con gli obblighi che il DM 29/11/00 pone in capo alle società e agli enti gestori dei servizi pubblici di trasporto e delle relative infrastrutture con riferimento alla predisposizione di Piani di contenimento e abbattimento del rumore. L'indicatore è, inoltre, indirettamente correlato al DPR 459 del 18/11/98, che regolamenta i limiti di inquinamento acustico derivante da traffico ferroviario. Ai sensi dell'art. 2 del DM 29/11/2000, il gestore di una rete di infrastrutture lineari di interesse locale, regionale, nazionale o che interessi più Regioni, entro 18 mesi dalla data di entrata in vigore del decreto, deve individuare le aree dove è stimato o rilevato il superamento dei limiti previsti e trasmettere i dati relativi ai Comuni interessati e alla Regione. Entro i successivi 18 mesi lo stesso gestore deve presentare ai Comuni, alla Regione e al Ministero dell'Ambiente il Piano di contenimento e abbattimento del rumore con l'individuazione degli interventi di bonifica necessari e delle relative modalità di realizzazione, l'indicazione dei tempi di esecuzione, dei costi previsti e del grado di priorità di ciascuno intervento. Gli obiettivi di risanamento previsti dal Piano devono essere conseguiti entro 15 anni dalla data di approvazione del Piano stesso.
DPSIR: 
Risposta


Riferimenti bibliografici: 
Non compilato

Limitazioni: 
Non compilato

Ulteriori azioni: 
Non compilato
Frequenza di rilevazione dei dati: 
Non definibile

Accessibilità dei dati di base: 
Non compilato

Fonte dei dati di base: 
RFI (Rete ferroviaria italiana)

Unità di misura dell'indicatore: 
Numero (n.)
Percentuale (%)
Descrizione della metodologia di elaborazione: 
L'indicatore è il rapporto tra il numero degli interventi di contenimento e abbattimento del rumore per le infrastrutture ferroviarie approvati e realizzati sul totale degli interventi previsti dal Piano presentato da RFI ai sensi del DM 29/11/00. Ed è è costruito sulle informazioni presenti nelle pubblicazioni ambientali di RFI.


Tipo di rappresentazione: 
Tabella

Copertura spaziale: 
Nazionale, Regionale (0/20)

Copertura temporale: 
aggiornamento al 31/12/2013

Qualità dell'informazione: 
L'indicatore è particolarmente rilevante nel descrivere la risposta di RFI al problema dell'inquinamento acustico. L'accuratezza dell'informazione è alta in quanto la fonte dei dati è attendibile e i dati sono validati.

Periodicità di aggiornamento: 
Non Definibile


Stato e trend: 
Degli interventi previsti dal Piano di contenimento e abbattimento del rumore di RFI, relativi al pri- mo quadriennio (2004-2007), al 2014 solo l'11,7% è in avanzato stato di realizzazione, mentre il restante è ancora in fase di progettazione e/o di programmazione. Il dato evidenzia le difficoltà di RFI di realizzare nei tempi previsti quanto appro- vato nel Piano.

Commenti: 
Il Piano di risanamento presentato da RFI prevede 8.843 interventi interessanti 2.874 km di infrastrut- tura ferroviaria, su 1.218 comuni, da realizzarsi nell'arco dei 15 anni (Tabella 1). Degli 8.843 interventi previsti, ben 5.515 sono per la realizzazione di barriere antirumore, mentre i restanti 3.328 sono diretti sui ricettori. Il Piano è stato approvato in data 01/07/2004 dalla Conferenza Unificata che ha espresso intesa, ai sensi del DM 29/11/00, sulla proposta del Piano degli interventi di contenimento e abbattimento del rumore della RFI, condividen- do i 428 interventi di mitigazione passiva relativi al primo quadriennio (2004-2007), la cui articolazione geografica è riportata nella Tabella 2, pari al 4,8% di quelli previsti. Al 2013 dei 428 interven- ti previsti 50 interventi sono in avanzato stadio di realizzazione, 312 interventi sono avviati e ulteriori 66 interventi sono programmati (Tabella 3).
  • Titolo: Tabella 1 :Numero degli interventi, suddivisi per regione, previsti in 15 anni da RFI
    Fonte: RFI
    Legenda: --
    Note: --

    Overview

    Foglio1Foglio2

    Sheet 1: Foglio1

    Tabella 1: Numero di interventi, suddivisi per regione, previsti in 15 anni da RFI
    Regione Comuni Interessati Interventi Tipologia interventi
    Barriere Interventi Diretti
    n.
    Piemonte 137 829 528 301
    Valle d'Aosta 6 7 1 6
    Lombardia 186 964 639 325
    Trentino Alto Adige 31 181 117 64
    Veneto 111 912 597 315
    Friuli Venezia Giulia 48 290 200 90
    Liguria 55 357 248 109
    Emilia Romagna 56 984 650 334
    Toscana 72 797 494 303
    Umbria 28 250 142 108
    Marche 37 266 177 89
    Lazio 76 706 447 259
    Abruzzo 23 185 125 60
    Molise 4 28 12 16
    Campania 103 549 312 237
    Puglia 40 357 160 197
    Basilicata 14 48 17 31
    Calabria 110 656 388 268
    Sicilia 65 444 247 197
    Sardegna 16 33 14 19
    ITALIA 1,218 8,843 5,515 3,328
    Fonte: RFI

    Sheet 2: Foglio2

    13 Abruzzo
    17 Basilicata
    18 Calabria
    15 Campania
    8 Emilia Romagna
    6 Friuli Venezia Giulia
    12 Lazio
    7 Liguria
    3 Lombardia
    11 Marche
    14 Molise
    1 Piemonte
    16 Puglia
    20 Sardegna
    19 Sicilia
    9 Toscana
    4 Trentino Alto Adige
    10 Umbria
    2 Valle d'Aosta
    5 Veneto
  • Titolo: Tabella 2: Articolazione geografica degli interventi approvati per il quadriennio 2004-2007
    Fonte: RFI
    Legenda: --
    Note: --
    Tabella 2: Interventi approvati, suddivisi per regione, quadriennio 2004-2007
    Regione Comuni Interventi Lunghezza barriere
    n. km
    Piemonte 16 39 59.0
    Valle d'aosta - - -
    Lombardia 20 49 69.4
    Trentino 2 11 10.7
    Veneto 8 23 33.8
    Friuli Venezia Giulia 1 2 3.5
    Liguria 8 26 40.6
    Emilia Romagna 11 28 53.9
    Toscana 17 51 79.6
    Umbria 1 1 0.5
    Marche 15 47 119.5
    Lazio 4 22 33.4
    Abruzzo 10 24 57.9
    Molise 1 2 3.2
    Campania 16 45 50.4
    Puglia 10 22 34.9
    Basilicata - - -
    Calabria 8 19 32.3
    Sicilia 10 17 23.4
    Sardegna - - -
    ITALIA 142 428 647.0
    Fonte: RFI (Rapporto Ambientale, 2006)
  • Titolo: Tabella 3: Stato di avanzamento al 2013 degli interventi approvati per il quadriennio 2004-2007
    Fonte: RFI
    Legenda: --
    Note: --
    Tabella 3: Stato di avanzamento al 2013 degli interventi approvati per il quadriennio 2004-2007
    Stato di avanzamneto degli interventi n.
    Interventi in avanzato stato di realizzazione o ultimati 50
    Interventi avviati* 312
    Inteventi programmati** 66
    Interventi totali 428
    Fonte: RFI (Rapporto di Sostenibilità, 2013)
    Note:
    * interventi avviati di cui : - 88% progettazione completata; - 10% progettazione in corso; - 2% progettazione in fase di avvio
    ** interventi programmati di cui: - 31 rinviati dalle Regioni; - 35 sospesi perché compresi in altri progetti/programmi